Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria beffata a Cagliari: 3-4 risultati

Da 3-1 a 3-4, rimonta cagliaritana, conclusa al 96°

Cagliari. Al direttore di gara, signor Manganiello, coadiuvato dagli assistenti Bresmes e Vecchi, oltre che da Marini come quarto ufficiale e da Abisso e Ranghetti al VAR, i mister Maran e Ranieri hanno presentato queste distinte, per il match al “Sardegna Arena”:

Cagliari (4-3-2-1): Rafael; Faragò, Pisacane, Klavan, Pellegrini; Castro, Cigarini, Rog; Nainggolan, Joao Pedro, Simeone.

A disposizione: Aresti, Ciocci, Pinna, Mattiello, Lykogiannis, Walukiewicz, Oliva, Ionita, Deiola, Nandez, Cerri, Ragatzu.

Sampdoria (4-4-2): Audero; Thorsby, Ferrari, Colley, Murru; Ramirez, Ekdal, Vieira, Jankto; Gabbiadini, Quagliarella.

A disposizione: Falcone, Seculin, Murillo, Chabot, Regini, Augello, Leris, Linetty, Caprari, Maroni, Rigoni.

Si parte… vediamo se il “buona fortuna per la partita di stasera”, arrivato via twitter dal St.Pauli (con una foto della propria curva, in cui spiccano due vessilli blucerchiati) sarà di buon auspicio, anche se la Samp non vince in Sardegna da dodici anni...

Colori da derby… Cagliari in rossoblù, Doria in blucerchiato classico, con Joao Pedro in fiducia, visto che ci prova da lontano dopo pochi secondi.

All’8° bel tiro di Faragò, con deviazione della difesa a fil di palo… grosso rischio per la Samp.

Botta di Nainggolan, su cui si immola, con la fronte, Ferrari, al 15°, mentre continua la superiorità territoriale dei sardi, che attaccano, mantenendo tuttavia un buon equilibrio.

Al 22° azione solitaria di Joao Pedro, che poi triangola con Simeone, ma alla fine la sua conclusione è debole.

Al 25° sempre il brasiliano, va a raccogliere di testa un cross di Pellegrini, sfiorando di palo alla sinistra di Audero.

Al 34° bicicletta volante di Quagliarella, su traversone di Vieira… il tiro, spettacolare e violentissimo è messo in corner da Rafael… Che stia per tornare il bomber dello scorso anno?

Al 36° altra bella conclusione, in scivolata, di Ramirez… palla alta di un pelo.

Al 37° rigore per la Samp, causata da una improvvida scivolata di Pellegrini, che atterra Gabbiadini in area… Quagliarella, dal dischetto, non perdona (0-1).

Al 42° la palla tesa e tagliata di Pellegrini attraversa tutta l’area di porta della Samp, senza che nessun attaccante riesca a deviarla.

Assalto del Cagliari, fino al 48°, poi squadre negli spogliatoi con il Doria in vantaggio di una rete.

Anche nella ripresa, non passa un minuto che il Cagliari ci prova da lontano, con Nainggolan… palla alle stelle. Risponde Jankto, con un cross tagliato sopra la traversa.

Al 51°, dopo che un paio di minuti prima aveva seminato il panico nella metà campo avversaria, Ramirez riceve una palla in area, la appoggia a Quaglia, che lo rimette in condizione di spedire una bomba alle spalle di Rafael (0-2)… grande Gaston, buon compleanno !

Al 57° Maran cambia Castro con Nandez.

Al 60° punizione dal limite per il Cagliari, per fallo di Colley su Simeone… con Nainggolan che cerca di sorprendere Audero con un debole pallonetto.

Subito in contropiede la Samp, con goal annullato a Gabbiadini per un precedente fuorigioco di Ramirez, che lo aveva servito.

Ramirez in stato di grazia… Uno show ad ogni palla che tocca… intanto arriva un giallo a Nandez per fallo da tergo su Quagliarella, al 63°.

Al 64° tiro violento di Gabbiadini… sfera a lato.

Buon momento della Samp, che riesce a smorzare il ritmo rossoblù.

Al 68° capolavoro di Nainggolan, che conquista palla e da lontano accorcia le distanze (1-2).

Ma il capitano è tornato! E di sinistro, al volo, al 70°, su cross di Gabbiadini insacca all’incrocio dei pali (1-3).

Al 73° esce Ekdal, applaudito dal pubblico ed entra Linetty.

Al 74° troppa libertà a Pellegrini, che la mette in mezzo per Joao Pedro, che d’esterno sinistro infila Audero (2-3).

Al 76° pareggio del Cagliari (3-3), con il brasiliano Joao Pedro, che gira in porta da due passi.

Al 77° esce Ramirez per Caprari, sul quale commette subito fallo Pisacane… punizione dai venti metri: la punizione di Caprari si infrange sulla barriera.

All’80° entra Rigoni per Gabbiadini.

All’81° Quagliarella impegna debolmente Rafael e all’84° esce Rog ed entra Ionita.

Cagliari all’assalto, alla ricerca della vittoria… negli otto minuti di recupero, mentre Faragò e Colley si beccano il giallo.

Al 92° Maran si gioca la carta Cerri, al posto di Simeone, mentre Jankto deve uscire dal campo per un colpo alla testa ricevuto da Nandez.

Al 96° il neo entrato Cerri, con una torsione perfetta, trova di testa il goal del 4-3… Perfetta lettura di Maran nell’effettuare il cambio decisivo a pochi minuti dal triplice fischio finale…

Tremenda delusione in Sardegna… oserei dire: una beffa!