Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria sterile, Cagliari più concreto: blucerchiati fuori dalla Coppa Italia

Le reti di Cerri in avvio di gara e Ragatzu ad inizio ripresa premiano i sardi. Nel finale il neo entrato Gabbiadini riduce il divario: 2 a 1

Cagliari. Perugia, Cremonese, Fiorentina, Spal, Genoa, Parma e Udinese sono le sette squadre che hanno superato il quarto turno della Coppa Italia. I sedicesimi di finale si completano questa sera con la partita tra Cagliari e Sampdoria. La vincente affronterà, con gare di andata e ritorno mercoledì 15 e mercoledì 22 gennaio, l’Inter.

Sardi e blucerchiati si sono incontrati tre giorni fa, per la 14ª giornata di Serie A. Un incontro dall’epilogo decisamente amaro per i liguri, sconfitti 4-3 in rimonta. Questa sera le due formazioni si ritrovano, nello stesso stadio, la Sardegna Arena, ma presentando undici quasi completamente diversi.

Maran schiera il Cagliari con un 4-3-1-2 con Olsen; Cacciatore, Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Deiola, Oliva, Ionita; Castro; Ragatzu, Cerri.

A disposizione ci sono Aresti, Ciocci, Faragò, Mattiello, Pinna, Pisacane, Cigarini, Nainggolan, Nandez, Rog, Joao Pedro, Simeone.

Sampdoria guidata da mister Ranieri in campo col 3-5-2 con Audero; Ferrari, Chabot, Murillo; Leris, Vieira, Linetty, Thorsby, Augello; Maroni, Caprari.

Panchina corta con Seculin, Falcone, Rigoni, Jankto, Gabbiadini, Murru, D’Amico.

Arbitra Manganiello, assistito da Bresmes e Vecchi; quarto uomo Marini.

Locali in maglia rossoblù, calzoncini e calzettoni blu; Sampdoria in tenuta bianca con inserti blu nella maglia, Audero in blucerchiato.

Il Cagliari passa in vantaggio al 7°: cross da sinistra di Ragatzu, nell’area piccola stacca fra Murillo e Chabot e mette in rete di testa.

Al 13° Caprari dal limite si gira e conclude: il suo debole rasoterra termina a lato.

Al 15° iniziativa di Augello sulla sinistra, palla a Maroni, il suo assist è deviato da Walukiewicz ed è lungo per Caprari che manda a lato.

Al 19° punizione messa in mezzo da Lykogiannis, colpo di testa di Castro: alto.

Al 22° ripartenza locale: Lykogiannis ha metri di spazio sulla sinistra, avanza, entra in area e scocca un mancino ad incrociare che esce di poco.

Al 24° cross alto di Lykogiannis, testa di Cerri: facile la presa di Audero.

Fino ad ora Caprari era affiancato davanti da Maroni; con Leris ad agire alle loro spalle. Adesso Leris e Maroni si scambiano la posizione.

Al 29° prova il destro Leris, Lykogiannis smorza e Olsen ha vita facile.

Le manovre offensive dei blucerchiati non trovano spazi; numerose le palle perse in fase di impostazione.

Al 36° Deiola spara col destro dalla distanza: alto.

Al 37° cross basso di Thorsby da destra, palla respinta fuori, dal limite calcia Linetty e Walukiewicz si oppone deviando in angolo. Poi, ancora corner ma dal lato opposto. Olsen esce coi pugni; terzo corner di fila.

Al 39° rasoterra col destro di Oliva dalla lunga distanza: Audero blocca a terra.

Al 41° percussione per vie centrali di Caprari, la sua conclusione colpisce la schiena di Leris.

Si recupera un minuto. A metà gara Cagliari avanti 1-0. Possesso palla leggermente più doriano (52%), ma gli attacchi degli ospiti sono parsi più sterili rispetto alle offensive dei sardi, più incisivi.

Secondo tempo. Nella Sampdoria in campo Regini al posto di Ferrari.

Al 2° destro da fuori area di Maroni, blocca Olsen.

Al 3° imbucata di Ionita in piena area per Ragatzu che con un destro ad incrociare batte Audero. 2 a 0.

Al 5° gran botta di Linetty da fuori area: a lato di poco.

Sul lato destro della difesa ora Ranieri schiera Murillo, per cercare di fermare Lykogiannis.

Al 12° palla da Maroni a Caprari: destro da fuori area, a lato.

Al 14° da Vieira a Linetty, potente sinistro, Olsen respinge in angolo.

Al 19° entra Rigoni al posto di Maroni.

Ritmi blandi. Ranieri chiede alla squadra di salire e provare almeno ad esercitare un pressing più convinto.

Al 24° rasoterra di Vieira, para Olsen.

Al 25° cross di Rigoni, Olsen devia in angolo per anticipare Leris.

Entra Nainggolan al posto di Castro al 29°.

Il Cagliari controlla agevolmente la partita.

Al 37° punizione per la Sampdoria. Il destro di Rigoni è sulla barriera.

Al 39° in campo Joao Pedro per Cerri. Entra Gabbiadini, esce Caprari.

Al 41° lancio in verticale a scavalcare la difesa di Vieira per Gabbiadini che in area riceve, si gira e conclude in rete. 2 a 1.

La Sampdoria ci crede e guadagna un angolo. Testa di Thorsby, alta su cross di Linetty ma è in fuorigioco.

Al 44° in campo Nandez per Ragatzu.

Sono tre i minuti di recupero. La Sampdoria chiude in attacco. Ma l’ultimo tiro di Gabbiadini è parato a terra da Olsen.

Il Cagliari vince 2-1 e accede agli ottavi di finale. Alla Sampdoria non resta che concentrarsi sul campionato, per raggiungere l’obiettivo permanenza in Serie A.