Quantcast
Prova finale

Orche a Genova, la foto aerea della guardia costiera non lascia dubbi: il cucciolo è morto

È possibile che il branco resti a Genova fino a quando la femmina esausta abbandoni il cucciolo destinandolo allo spiaggiamento

Generica

Genova. Ora ad avvalorare la tesi degli studiosi che il cucciolo di orca sia morto c’è anche una foto aerea scattata dalla Guardia Costiera. Da una settimana un gruppo di questi mammiferi, quattro adulti e un cucciolo, staziona all’imboccatura del porto di Genova Voltri.

Dopo l’iniziale sorpresa e la curiosità, gli studiosi hanno accertato che il gruppo stazionava in quello specchio di mare per aiutare una femmina il cui cucciolo era in difficoltà. Gli esperti avevano notato che la madre lo sosteneva in superficie per cercare di farlo respirare ed hanno notato che il cucciolo non dava segnali di vita.

Questa mattina i militari della Guardia costiera a bordo di un elicottero decollato dalla base di Sarzana hanno filmato il cucciolo senza vita sostenuto dalla madre. E’ possibile che il branco resti a Genova fino a quando la femmina esausta abbandoni il cucciolo destinandolo allo spiaggiamento.

Più informazioni
leggi anche
Orche a Voltri nuove
Non era possibile
Orche a Genova, ecco perché il cucciolo non poteva essere salvato
Orche a Voltri nuove
Triste
Orche a Genova, “al 99% il cucciolo è morto”. E la mamma danza in mare con lui
Foto nuove Orche Acquario
Decisione
Orche a Genova, ordinanza della Capitaneria vieta alle navi di transitare vicino al branco
Generica
Che fortuna!
Orche in mare davanti a Voltri, gli esperti confermano il raro avvistamento
Generica
Osservate
Orche a Genova, dopo la morte del cucciolo il gruppo si allontana dalla costa
Orche a Voltri nuove
Speriamo
Orche a Genova, il gruppo uscito dalla diga verso il mare aperto. “Speriamo domattina di non vederle”
orche a genova
Bloccate?
Orche a Genova, il gruppo torna nuovamente sotto costa. Sale preoccupazione per sopravvivenza
Generica
Dove sono?
Le orche potrebbero tornare a Genova: ecco cosa sappiamo di loro dopo un mese