Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Non solo De Ferrari, Genova accende il Natale in tutta la città: “Uniti contro le avversità”

Domenica accensione dell'albero in piazza De Ferrari, poi la magia dei murales a Certosa e lunedì tutti a teatro a Sampierdarena

Genova. Prima l’accensione dell’albero l’8 dicembre in piazza De Ferrari. Poi lo spettacolo unico del palazzo della Regione che si trasformerà in un Babbo Natale parlante, per spiegare a grandi e piccini come a Genova il suo lavoro sia diverso rispetto al resto del mondo. Quindi tutti in metropolitana a Certosa, dove i murales del progetto “On the Wall” saranno illuminati creando un’atmosfera suggestiva ed emozionante. Il giorno dopo sarà il turno di Sampierdarena con un altro abete donato dalla val d’Aveto e il concerto del Carlo Felice al teatro Modena.

Generica

Prenderanno il via così le feste di Natale e Capodanno a Genova, con un abbraccio ideale tra il centro e la periferia, un modo per dire a tutti, dopo un durissimo mese di maltempo, che “le avversità non ci piegano. Andiamo in piazza e facciamo vedere che siamo una comunità unita e compatta, che non perdiamo fiducia in noi stessi e nel nostro futuro”, spiega il presidente ligure Giovanni Toti, e “un’occasione per andare a vedere cosa succede in tutte le delegazioni, perché avrete bellissime sorprese”, dice il sindaco Marco Bucci. Il programma degli eventi, che copre l’intero territorio regionale dall’8 dicembre al 6 gennaio, è stato presentato oggi in Regione.

La logica sarà, appunto, quella di coinvolgere tutta la città. Molte delegazioni avranno il proprio albero di Natale donato dall’ente parco dell’Antola. Saranno tutti abeti provenienti da terreni appartenenti a Iren – che finanzierà anche tutta l’illuminazione – presso la diga del Brugneto e saranno trasportati gratuitamente a Genova.

Come da tradizione si inizia domenica col ritrovo in piazza De Ferrari a partire dalle 16.30. Ci saranno degustazioni di prodotti tipici della val d’Aveto, che anche quest’anno ha donato l’abete, e distribuzione gratuita di dolci tipici liguri a base di nocciole Misto Chiavari con succhi di frutta. Dopo i saluti e gli auguri alla città di Bucci e Toti, alle 17.30 sarà acceso l’albero di Natale. Da quel momento in poi la piazza sarà trasformata in un grande gioco di proiezioni dove mare e strenne si incontrano in un’atmosfera unica. A Certosa ci sarà anche la banda di Rivarolo mentre il coro della Corte intonerà canti natalizi durante la distribuzione gratuita di focaccia. I murales saranno accesi per tutto il periodo delle feste natalizie.

“Ci tengo a sottolineare la presenza a Certosa e il 9 dicembre a Sampierdarena – dice l’assessore alla cultura Ilaria Cavo -. Abbiamo organizzato un concerto per tutti gli abitanti del Ponente per dare un momento culturale gratuito anche in quella zona. Accoglieremo tutti, in particolare le scuole, e sarà un grande concerto”. Alle 20 sarà acceso l’albero in largo Gozzano, poi sul palco del Modena si esibiranno tra gli altri Serena Gamberoni e Fabio Armiliato in una serata dedicata alla musica d’opera.

“Quest’anno abbiamo piuttosto bisogno dei turisti, vogliamo tranquillizzarli sul fatto che le nostre riviere saranno raggiungibili anche grazie a nuovi treni supplementari Torino-Genova e Torino-Savona. Ci auguriamo che il periodo natalizio sia ricco di arrivi, per chi non va in montagna a sciare sarà una bella esperienza”, commenta l’assessore al turismo Gianni Berrino. “L’offerta sarà molto ampia e coinvolgerà tutta la città – spiega l’omologa comunale Laura Gaggero -. Abbiamo fatto una campagna con la Francia e i Paesi Bassi che hanno collegamenti aerei diretti”.

IL PROGRAMMA COMPLETO SU lamialiguria.it