Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Natale a Genova, lo stupore di un turista russo: “Incredibile, i negozi sono tutti chiusi”

La replica di Ascom: "Il 90% dei pubblici esercizi in centro sono aperti anche durante le feste"

Più informazioni su

Genova. “È tutto chiuso. Se venite in Italia a Natale sappiate che non troverete un negozio aperto”. Così appare Genova in questi giorni agli occhi di un turista russo in vacanza. Un tour nella parte più attrattiva della città, quella tra il Porto Antico, De Ferrari e la zona commerciale di San Vincenzo, che porta a scoprire tante saracinesche abbassate. Circostanza che, evidentemente, non è scontata per tutti i visitatori, tanto meno per quelli dell’Est Europa.

Generica

Grazie alla traduzione automatica dei sottotitoli offerta da YouTube e alla consulenza di un esperto in traduzione dal russo siamo riusciti a capire il senso del video che si intitola ironicamente Buon Natale a Genova. “Per gli italiani questa è una festa da passare in famiglia – spiega il vlogger Uletevshij al proprio pubblico – e mesi prima hanno già in mente il menù da preparare per gli ospiti”. La data di pubblicazione è il 26 dicembre, ma è probabile che le immagini risalgano al giorno precedente.

“Vorrei un gelato, ma è chiuso anche il supermercato”, lamenta l’ignaro turista dalle parti di piazza Banchi. Il viaggio a piedi prosegue verso piazza De Ferrari dove non mancano parole di disprezzo per l’albero di Natale che “assomiglia a uno scopino da gabinetto, o qualcosa del genere”. Poi la discesa verso via XX Settembre e Brignole dove continua il mugugno: “Un turista si aspetterebbe di trovare i negozi aperti, invece non è così”. Nemmeno le grandi catene dell’abbigliamento o del fast food offrono all’autore del video uno sfogo commerciale.

“A Natale e Santo Stefano i negozi chiudono per prassi, ma posso assicurare che il 90% dei pubblici esercizi, cioè bar, ristoranti e simili, sono aperti e anzi stanno registrando il pienone”, replica Marina Porotto, vicepresidente nazionale di Fipe Ascom e membro della consulta Civ genovese. Insomma, bando alle polemiche anche perché “i negozi del centro sono stati aperti per tutte le domeniche di dicembre e i pubblici esercizi saranno tutti aperti anche a Capodanno”.

Una riflessione sorge comunque spontanea se si considera che la Russia per Genova rappresenta uno dei mercati in maggiore espansione e video come quelli di Uletevshij non giocano certo a favore dell’immagine turistica della città. Un dato positivo? Il tour si conclude in piazza Martinez, a San Fruttuoso, dove c’è l’albero di Natale a uncinetto più alto del mondo. Per ammirarlo, del resto, non serve entrare in un negozio.