Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Leonardo porterà a Genova uno dei supercomputer più potenti del mondo

Cingolani: "Leonardo Labs driver dell'innovazione nell'arco di 5-10 anni" con big data, supercalcolo, intelligenza artificiale e tecnologie quantistiche

Genova. In arrivo in Italia uno dei supercomputer più potenti del mondo. L’installazione è prevista a Genova, nel primo dei laboratori della rete dei Leonardo Labs, promossa dal colosso dell’industria tecnologica italiana e presentata oggi in città nella giornata dedicata all’Innovation Award 2019, l’iniziativa che la Leonardo dedica ai giovani ricercatori.

“Il progresso avanza a ritmo imbarazzante” in un “mercato ipercompetitivo” e l’obiettivo dei Leonardo Labs è “diventare driver dell’innovazione nell’arco di 5-10 anni”, ha detto Roberto Cingolani nella sua prima uscita pubblica come Chief Technology and Innovation Officer di Leonardo, ruolo che riveste da pochi mesi. Big data, supercalcolo, intelligenza artificiale, tecnologie quantistiche sono le sfide che si preparano a raccogliere i laboratori che nei prossimi cinque anni sono previsti in tutta Italia, in prossimità con le sedi produttive della Leonardo, da Genova fino a Napoli.

“Stiamo investendo in Liguria risorse, tecnologie e idee, perché, come grande imprese, sentiamo forte la responsabilità di crescere insieme ai territori in cui operiamo”, ha detto il presidente di Leonardo Gianni De Gennaro. “Il migliore contributo che, come impresa ad alto contenuto tecnologico, sentiamo di offrire ai territori e alle comunità è proprio l’innovazione. Innovazione che vogliamo cogliere, riconoscere e stimolare ovunque si produca. Per questo oggi a Genova – ha detto De Gennaro – premiamo la creatività, l’impegno e l’entusiasmo di persone che hanno raccolto la sfida, proponendo soluzioni innovative nei nostri settori di business”.