Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La “pazza” Praese stende il Varazze. Sestrese, solo un pari a Ventimiglia risultati

Ultimo turno dell’anno per la Promozione Girone A che vede il Taggia tornare solo in vetta. Punti importanti anche per Arenzano e Serra Riccò

È un Natale amaro per il Varazze quello 2019, che chiude l’anno con un ko che significa perdere il primo posto, ma non solo, perché il Taggia che scavalca i nerazzurri ed ha ben due gare da recuperare (con lo scontro diretto pure a favore dei giallorossi). I varazzini sono vittime di una delle squadre più “pazze” del campionato, ovvero la Praese, capace di exploit importanti (vedasi le goleade ad Arenzano e Veloce), e di crolli incredibili come il ko netto a Camporosso di sette giorni fa.

Succede tutto nel secondo tempo, dopo 45’ comunque a tinte biancoverdi. Passano tre minuti e Salas risolve un’azione confusa con un tiro potente che non lascia scampo a Ferro. Il Varazze, però torna subito in gioco con Garetto che appena entrato inventa una punizione  che rimette tutto in pari. Un’altra punizione consente ai locali di tornare avanti con una parabola imprendibile per Ferro. Al 70° partita che si chiude con un gran gol di Cisternino che si beve praticamente tutta la difesa nerazzurra e di precisione la mette bassa. Finisce 3-1 e la Praese si prende tre punti molto pesanti.

Come detto vince invece il Taggia che a Genova si impone in rimonta sul Via dell’Acciaio che si illude al 16° con Trudu che è al posto giusto al momento giusto e manda in vantaggio i blugranata. Nella ripresa i giallorossi rientrano con il coltello fra i denti e la ribaltano praticamente in cinque minuti. I pareggio è di Fiuzzi che si fa trovare pronto per ribadire una conclusione respinta dal palo. Al 74° ancora una respinta, stavolta del portiere arriva a Salmaso che è rapace e batte il portiere per il definitivo 1-2.

Non va oltre lo 0-0 la Sestrese fermata a Ventimiglia dai frontalieri. Verdestellati che con una gara in meno, però potrebbero recuperare punti importanti sul Varazze.

Partita importante fra Serra Riccò e Ceriale, impegnate nella corsa per evitare i playout. I gialloblù si impongono grazie alla doppietta di Lobascio che con due reti, al 20° ed al 50° si impone in casa e supera proprio il Ceriale in classifica che ora si trova sull’orlo del baratro.

Facile la vittoria della Veloce su una Loanesi allo sbando. I granata passano al 20° con Calcagno che replica al 40°. Nella ripresa Fanelli cala il tris al 65°. Nel finale arriva anche la doppietta di Colombino che la chiude con la manita che dà punti molto pesanti alla Veloce che sale a -3 dal Legino sconfitto in casa dalla Dianese in una gara dalla quale i savonesi avrebbero meritato di uscire almeno con il pareggio. I rossoblù vincono grazie a due rigori, siglati da Garibbo e Dominici assegnati nella ripresa. 

Un solo gol fra Celle ed Arenzano permette ai biancorossoneri di salire al quarto posto, insieme proprio alla Dianese, mentre il Celle resta in zona “arancione”, ovvero playout. Sfortunata la squadra giallorossa che va sotto al 10° su autorete di Massa, e non riesce a recuperare. Un solo gol anche per il Bragno che vale la vittoria sul Camporosso. I biancoverdi trovano la rete della vittoria al 43° con Brovida che è pronto a ribadire in rete la respinta di Farsoni su tiro di Giusio. Camporosso penultimo, Bragno che passerà un Natale sereno.