Quantcast
Settore marittimo

I genovesi di Scenario lanciano il sistema Mais, l’intelligenza artificiale sale a bordo

Generica

Genova. Dalla posizione geografica alle performance del motore, dalle informazioni sul meteo allo stato del mare, sono oltre duecento i segnali provenienti da ogni angolo della nave che finiscono sotto la lente di MAIS – Maritime Artificial Intelligence System, il sistema sviluppato dalla società genovese Scenario, che ha portato l’intelligenza artificiale nel mondo marittimo.

Grazie a MAIS, infatti, i dati provenienti dalle navi vengono inviati a un sistema di simulazione che permette l’esecuzione e lo studio da remoto di tutte le operazioni di coperta e sala macchine sia durante la navigazione sia in fase di manovra in porto. Informazioni che, una volta elaborate, vengono nuovamente inviate a bordo, aiutando l’equipaggio nei processi decisionali operativi e commerciali.

In questo modo è possibile ottenere la massima efficienza a bordo, con un’incidenza su processi, sicurezza e, sopratutto, consumi, con un forte beneficio economico per le compagnie armatrici visto che anche solo un 5% di carburante in meno può tradursi in decine di milioni di dollari risparmiati. Un progetto realizzato all’interno del polo tecnologico Lumen, di Genova Sestri Ponente, che a breve verrà portato all’esame dei mercati internazionali.

“L’ingresso del digitale nel settore marittimo è una rivoluzione – spiega Riccardo Rolando, amministratore delegato di Lumen – e  MAIS è un sistema particolarmente innovativo.  Il progetto sarà presentato a Dubai, alla conferenza sulla sicurezza Intersec che si tiene a gennaio ed è uno degli eventi chiave nei mercati del Middle East, e a Manila alla conferenza mondiale ‘Elburg and RINA Academy Crew Conference’ a cui saranno presenti armatori di tutto il mondo”.

Più informazioni