Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Gronda, lunedì la ministro De Micheli a Genova: al via il tavolo tecnico sulla grande opera

Ma sullo sfondo della discussione il nodo, ancora da sciogliere, sulle concessioni autostradali

Genova. Si torna a parlare di gronda di ponente. Quando qualcuno vorrebbe discuterne ancora (il M5S, per esempio), qualcuno preferirebbe l’opzione zero (gli ambientalisti, i comitati) e qualcun altro vorrebbe soltanto iniziare a costruirla (Regione, Comune di Genova, mondo economico, sindacati, buona parte del Pd e Italia Viva). Lunedì prossimo, 16 dicembre, al mattino, la ministro per le Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli sarà a Genova per presiedere il tavolo tecnico istituzionale sulla grande opera, convocato in prefettura.

Un incontro che avrebbe già dovuto svolgersi il 25 novembre scorso ma che era stato scalzato dall’emergenza viabilità dovuta alla chiusura di A6 e A26. Le previsioni più ottimistiche vedono nell’imminente riunione l’avvio di un percorso per cadenzato per l’inizio dei lavori, già approvati e finanziati, ma quelle più realistiche ricordano che dietro l’affaire gronda resta quello delle concessioni autostradali: la gronda prevede, a oggi, la presenza di Aspi a quello stesso tavolo e la componente pentastellata del governo è intenzionata a revocare o ripensare il sistema delle concessioni.

Sempre lunedì 16 De Micheli visiterà anche la capitaneria di porto di Genova e non è escluso che possa fare un blitz in Fincantieri dopo l’ok all’inserimento nel Milleproroghe dei 480 milioni per il ribaltamento a mare.