Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Giardini Luzzati, in arrivo murales dedicato a Fabrizio De Andrè. La firma sarà di Cufrini

Il disegno sarà terminato il 20 dicembre

Genova. I Giardini Luzzati – Spazio Comune continuano il progetto di Street Art che annovera già gli interventi di Tellas in Piazza Rostagno, Zed1 sulla facciata della Tosse e il Murales di Eduardo Mono Carrasco nella scalinata che dal circolo porta al campetto Eduardo Galeano.

Grazie alla proficua collaborazione con i MEGANOIDI arriva a Genova Cufrini che dal 12 al 20 Dicembre realizzerà un murales materico 2×3 mt sul voltino di Piazza Rostagno, sul retro del Nido di infanzia di San Donato nello spazio sottostante i Giardini Luzzati.

L’opera è un omaggio al grande Fabrizio De Andrè che il prossimo 18 Febbraio 2020 avrebbe compiuto 80 anni. I suoi lavori sono eseguiti con una personale tecnica scultorea che diventa un vero e proprio bassorilievo monocromo. Le parti scure definiscono i lineamenti del volto come in altri lavori già eseguiti da Cufrini.

In ambito artistico nulla può essere creato se prima non si rinuncia all’inutile presunzione di opporsi all’influenza del passato. Compito dell’artista che intende testimoniare il proprio tempo è piuttosto quello di dare un nuovo senso, una nuova forma a ciò che ha già visto, a ciò che già conosce. Così Cufrini si appropria dei lineamenti di personalità di spicco della nostra storia per rileggerli e restituirli in una celebrazione viva e sentita del genio umano.

Ne emergono dei lavori realizzati principalmente con la tecnica dello stencil, in cui la serialità, ben lontana dall’essere una pedissequa ripetizione di sé stessa, riflette invece le molteplici sfaccettature del volto umano, rivelandone ogni volta una sfumatura diversa. E così affiorano dalle superfici delle rappresentazioni concettualmente multidimensionali, restituite al fruitore in una visione quasi prismatica e in costante evoluzione.

Il volto diventa così una sorta di feticcio, in grado di abbattere le distanze dettate dal tempo e dallo spazio per avvicinare a noi i grandi personaggi del XX secolo.

Il volto di De Andrè rimarrà così testimonianza perenne ai Giardini Luzzati – Spazio Comune, luogo di condivisione ed inclusione per eccellenza. Trasmettendo, attraverso questa installazione, l’immenso valore umano, artistico e culturale di una poetica di disagio degli ultimi ancora oggi attuale. Attraverso testi, musica e parole Faber, più di ogni altro, è riuscito con le sue canzoni a fornire uno spaccato realistico e poetico della nostra società e della precaria condizione dell’essere umano. Il suo spirito ci anima e ci spinge ogni giorno a combattere in “direzione ostinata e contraria” contro pregiudizi e intolleranza.