Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Fincantieri, il ribaltamento a mare è a portata di mano: i 480 milioni per Sestri entrano in legge di Bilancio

Più informazioni su

Genova. Il progetto del ribaltamento a mare dello stabilimento Fincantieri di Sestri Ponente ora inizia a farsi realtà. Depositato unn emendamento alla Legge di Bilancio legato anche al decreto Genova con i 480 milioni necessari a procedere con l’ampliamento da 260 mila a 460 mila metri quadri dello stabilimento di Sestri Ponente (per cui serviranno in tutto quasi 800 milioni), partendo dal riassetto dei bacini dei rii Molinassi e Cantarena.

La possibilità di inserire in Finanziaria le risorse necessarie a giocare questa partita era già stata annunciata nelle scorse settimane sia da esponenti del Pd e Italia Viva sia del Movimento 5 Stelle, dopo che l’assenza dei denari di default aveva sollevato le proteste degli enti locali (governati dal centrodestra). Il fatto che siano partiti al governo a presentare questo emendamento dà sicuramente maggiori speranze sul fatto che, alla fine, sarà approvato.

Non solo, l’articolo avrebbe già avuto il placet della ministro per le Infrastrutture Paola De Micheli. Le risorse sarebbero erogate in diverse tranche dal prossimo anno fino al 2024. A disposizione ci sono già anche 85 milioni di euro come tesoretto dell’Autorità di Sistema portuale, oltre ai soldi che verrebbero investiti dalla società, oggi controllata 71,6% da Fintecna S.p.A., finanziaria del Ministero dell’economia e delle finanze.

Soddisfazione espressa dal Pd genovese e ligure: “Con questa azione viene garantito uno dei più importanti investimenti per il presente e soprattutto il futuro del sistema industriale genovese. L’emendamento era molto atteso e, grazie alla nuova maggioranza Pd 5 stelle e Leu, garantisce alla città di Genova un ruolo centrale nella cantieristica italiana e a livello internazionale, valorizza l’eccellenza dei cantieri di Sestri, e permetterà una storica riqualificazione urbanistica di Sestri Ponente. Vogliamo ringraziare il Mit e in particolare il ministro Paola De Micheli che ha dimostrato una grande attenzione a questo tema e la nostra delegazione parlamentare che si è battuta con grande determinazione per ottenere questo risultato”.