Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella-Empoli: le parole di mister Boscaglia, Morra, Manuel De Luca e Crialese risultati

Quattro dei protagonisti commentano il prestigioso successo

Chiavari. Ci prende gusto l’Entella e centra la sua terza vittoria consecutiva per 2 a 0, facendo un altro scalpo eccellente come quello dell’Empoli. Una gara che ha confermato il buon momento dei biancocelesti, ancora a segno due volte mantenendo nuovamente imbattuta la porta di Contini. Come spesso accade, la partita non era delle più semplici, i toscani proprio la domenica precedente erano tornati alla vittoria in rimonta contro l’Ascoli, mentre in casa chiavarese Boscaglia doveva fronteggiare le assenze di due tra gli uomini più in forma del momento: Eramo e Beppe De Luca.

hh

Per l’Entella una vittoria ottenuta contro una squadra di elevata caratura. Mister Roberto Rocco Boscaglia, che nei giorni scorsi ha ricevuto il prestigioso premio Calcio Siciliano, commenta: “Finalmente. Ma anche le altre squadre non sono da meno. Abbiamo incontrato l’Empoli, che naturalmente è una squadra costruita per ambire al salto di categoria. Abbiamo fatto bene; molto bene dal punto di vista agonistico, abbiamo sempre lavorato con grande pressione e con grande intensità, abbiamo costruito tanto, abbiamo fatto due gol. Poi nel secondo tempo abbiamo avuto ritmi bassi e non abbiamo mai corso nessun rischio. Quindi va bene così”.

Tante le assenze, ma chi è sceso in campo si è fatto trovare pronto. “Si va in campo in undici, dobbiamo essere bravi ad allenare tutti e far sì che tutti quanti si trovino pronti quando vengono chiamati in causa e su questo non avevo dubbi. Il fatto di non subire gol è importantissimo in B; il fatto di chiudere le partite uguale. Dobbiamo essere contenti ma non dobbiamo mollare né esaltarci più di tanto, il campionato è ancora molto lungo” conclude l’allenatore.

L’attaccante Claudio Morra, che ha realizzato un gol, dichiara: “È una bella soddisfazione perché lo cercavo, lo volevo ed è arrivato nel momento migliore, anche per sbloccare una bella partita e sono veramente contento. Era una chance importante perché la stavo cercando, avevo voglia di dimostrare, di giocare. Ed è andata bene, una bella vittoria per la squadra. È un momento importante, abbiamo capito che tutti dobbiamo aiutare il compagno, andare tutti forte. Se continuiamo così siamo compatti e questo è importante: riusciamo ad avere una bella solidità difensiva e un bel lavoro di squadra. Mi sono trovato bene, abbiamo dialogato bene e tutta la squadra ha giocato una bella partita. Ci sono tantissime squadre in pochi punti, dobbiamo solo guardare avanti e lavorare come stiamo facendo, soprattutto ultimamente”.

Manuel De Luca, al primo gol in Serie B, afferma: “Oggi è una giornata che porterò sempre nel cuore per il mio primo gol in Serie B. L’ho cercato da tanto, ho avuto un po’ di difficoltà all’inizio però in questo periodo mi sto facendo trovare pronto ed è l’unica cosa che conta. Io non mi abbatto: questa è la mia forza. Mi alleno per migliorarmi giorno dopo giorno, ho gli obiettivi giornalieri, quindi sono un combattente che non molla e si fa trovare pronto. Una vittoria fondamentale per noi, perché ci servono i punti e siamo felicissimi di aver battuto un Empoli che comunque è pronta per salire in Serie A, quindi è una gioia indescrivibile portare a casa i tre punti”.

Il difensore Carlo Crialese commenta: “Sapevamo che loro sono una squadra forte, quindi sapevamo che dovevamo partire forte ed essere cattivi su ogni pallone. L’avevamo preparata così e l’abbiamo giocata così. Siamo contenti e cerchiamo di dare più continuità ai risultati che stiamo facendo adesso. Sapevamo che dovevamo stare attenti per novanta minuti, loro sono una squadra forte. L’avevamo preparata proprio così: come il mister l’aveva preparata, noi l’abbiamo interpretata. Siamo contenti, dobbiamo continuare così. Siamo contentissimi per Morra e De Luca, anche perché l’attaccante ha bisogno del gol. Finalmente sono arrivati e speriamo che ne facciano tantissimi altri”.