Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Doppia rimonta e un buon punto: il Genoa ferma la Juventus

Due pari a Begato tra Genoa e Juventus: i bianconeri si portano avanti due volte, due volte i rossoblù rimontano. Terzo posto in classifica

Genova. Un punto contro la Juventus, per riprendersi la KO del weekend. Questo l’esito del recupero del campionato Primavera 1, che ha visto in campo i Grifoncini contro i pari età bianconeri. Due volte in svantaggio, i rossoblù sono riusciti in entrambe le occasioni a rimontare, conquistando un punto prezioso.

Il Genoa è sceso in campo con Vodisek tra i pali, Piccardo, Piccardo, Lisboa e Raggio in difesa, Serpe, Rovella e Masini a centrocampo, Eboua, Zennaro e Klimavicius in attacco.

La Juventus sblocca il risultato con un gol di Dragusin dopo due minuti. Raggio controlla male un cross, il pallone finisce alla punta bianconera, che salta la difesa e insacca.

Il Genoa prova subito a farsi avanti con Moro e Klimavicius, ma non riesce a essere davvero pericoloso. Anche la Juventus attacca, più di rado e senza rendersi davvero pericolosa. Verso la mezz’ora Raggio riceve un pallone su calcio d’angolo e stacca verso la porta, ma l’estremo difensore bianconero fa buona guardia. Lo stesso Israel compie un vero miracolo al 33′, ancora su Moro: esce con sicurezza e chiude lo specchio della porta al numero 11 rossoblù.

È il Genoa ad avere il pallino del gioco. Al 40′ una uscita scomposta di Israel rischia di regalare un’occasione al Genoa, che trova il pareggio due minuti dopo: Eboua calcia in diagonale e trafigge la porta bianconera.

La festa dura poco. Passano tre minuti e Petrelli insacca una punizione mirabile alle spalle di un incolpevole Vodisek. Due a uno per gli ospiti, nuovamente avanti: è il risultato sul quale si va a riposo, dopo una bella e pericolosa punizione di Rovella.

La ripresa comincia dove il Genoa l’aveva lasciata. Al 50′ è Klimavicius a essere pericoloso, mentre due minuti dopo la Juventus sfiora il gol del KO. Il pareggio arriva al 63′: Raggio salta più alto di tutti su un calcio d’angolo e insacca sul secondo palo.

Da qui in avanti entrambe le squadre avanzano per provare a sbloccare il risultato, ma con cautela: il rischio di subire un contrattacco è decisamente alto e le energie calano. Qualche calcio piazzato verso la porta, un paio di azioni in avanti ma poco da raccontare.

A Begato il Genoa primavera conquista un punto contro un team solido, dalla notevole tradizione. I 20 punti in classifica premiano i rossoblù di Chiappini, che stanno affrontando una buona stagione. Il terzo posto per adesso è confermato.