Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Dal porto all’edilizia, ecco i privati genovesi che finanziano il partito Forza Italia

Gruppo Spinelli, Sirce e altri come emerge da uno studio di Transparency International ripreso dal Sole 24 Ore

Genova. In tutto, dal mondo della portualità e in parte dell’edilizia genovese, sono arrivati 37 mila euro nelle casse di Forza Italia, il partito che – stando allo studio di Transparency International Italia ripreso dal Sole 24 Ore – ha più legami con la realtà privata del capoluogo ligure. Forza Italia, in base alle carte e ai dati pubblici, risulta essere il partito più finanziato dai privati a livello nazionale (con 793 mila euro).

Tra le informazioni interessanti il fatto, appunto, che Forza Italia riceva una cospicua somma da diverse aziende liguri e genovesi, e che invece gli altri partiti non abbiano finanziatori sotto la Lanterna, almeno stando ai dati di Transparency International.

Chi sono. Tra i maggiori sostenitori economici il gruppo Spinelli, presente con 15 mila euro di Spinelli Srl e 10 mila del controllato Centro Servizi Derna. Altri 5 mila euro arrivano dalla società di shipping Anchor Agents, sede a Savona e uffici nel capoluogo ligure. Poi ancora 3 mila euro dalle Officine meccaniche e navali fonderia San Giorgio, ambito ripazioni navali, e da Chugoku Boat Italia, 2 mila euro, società specializzata in vernici anticorrosione per il settore navale e costituita in parte dal gruppo Boero. Infine troviamo Sirce spa, con un contributo di 2 mila euro. L’impresa edile genovese è tra quelle che svolgono lavori per il rifacimento della copertura del Bisagno.

Un report diffuso nei giorni dell’inchiesta della procura di Firenze su aziende che hanno finanziato la fondazione Open vicina a Matteo Renzi e basato sui finanziamenti che i partiti in parlamento hanno ottenuto dalle imprese nel corso della diciottesima legislatura.