Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Commercio, il Comune “rimborsa” le tasse per imprese e artigiani che hanno investito a Genova

Tutte le imposte comunali già versate

Genova. Il Comune di Genova “rimborsa” le tasse alle imprese commerciali o artigianali, sopratutto micro o piccole imprese, che hanno investito risorse sul territorio cittadino, o che investiranno nel 2020.

È questo, in breve, il senso del bando da 300 mila euro messo a punto dal Comune di Genova per dare un riconoscimento a imprese che rappresentano un’importante funzione di presidio del territorio.

I contributi, infatti, saranno pari a 12 mesi di imposte comunali (tributi, canoni o tariffe) e saranno destinati a chi ha aperto nuove attività, ha ampliato la superficie netta di vendita, anche su suolo pubblico, o ha messo in atto interventi edilizi di riqualificazione.

“Il comune vuole lavorare con chi crede nella nostra città – ha spiegato l’assessore al commercio, Paola Bordilli – e questa è una misura per sostenere chi ha deciso e deciderà di investire nella nostra città con un riconoscimento alla funzione di presidio del territorio delle piccole imprese commerciali e artigianali. Il segnale è quello d8 voler lavorare sull’intera città e su ogni tipo di tipologia merceologica, anche gli ambulanti”. Esclusi dalla misura, invece, saranno le sale da gioco, i compro oro, i centri massaggi, i sexy shop, i money transfer, gli internet point, la vendita di derivati della canapa e i distributori automatici.