Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Amministrazione on line, operativi quattro nuovi “Spid Point” per diffondere ‘l’identità digitale’

L'accesso al servizio Spid potrebbe semplificare la vita di tutta la città

Genova. Da oggi ottenere le credenziali SPID – il Sistema Pubblico di Identità Digitale – sarà ancora più facile: per un periodo sperimentale di 3 mesi il Comune di Genova promuove, in accordo con l’Agenzia Italia Digitale, l’iniziativa “Spid Point”, attivando degli sportelli dove poter richiedere le credenziali SPID valide per i servizi on line di tutta la Pubblica Amministrazione.

Per rendere ancora più capillare l’informazione sulle modalità per ottenere le credenziali SPID in modo veloce, sicuro, affidabile e gratuito il Comune di Genova ha predisposto una campagna d’informazione e sui social e sul proprio sito, che da inizio gennaio sarà affiancata da una campagna affissioni.

I nuovi punti SPID permanenti saranno disponibili con le seguenti modalità di accesso:

Ufficio Anagrafe corso Torino: da lun a ven 9 / 12
Ufficio relazioni con il pubblico- Palazzo Ducale – piazza Matteotti: da lunedì a venerdì 9 / 13.30
Informagiovani- Palazzo Ducale – piazza Matteotti: su appuntamento al tel. 010.5574847 o utilizzando la mail informagiovani@comune.genova.it
Sportello Servizi Educativi – 5° piano Matitone: da lun a gio 9.00-12.00

Per chiedere il rilascio della SPID sarà necessario presentarsi con:
– documento di riconoscimento (carta d’identità, patente di guida o passaporto, in corso di validità. Non sono ammesse copie o immagini: i documenti devono obbligatoriamente essere prodotti in originale);
– tessera sanitaria (in corso di validità, in originale);
– e-mail personale (durante la procedura sarà necessario poter accedere alla propria casella di posta elettronica per comunicare all’operatore il codice numerico (OTP) di attivazione inviato dal sistema).
– telefono cellulare (durante la procedura sarà inviato un SMS contenente un codice numerico (OTP) di attivazione).

«Semplificare l’accesso dei cittadini ai servizi della pubblica amministrazione è una priorità culturale e non solo tecnologica – dichiara l’assessore all’Informatica Stefano Balleari – Cambiare il rapporto tra cittadino e Amministrazione puntando sulla digitalizzazione vuol dire evitare sprechi, eliminando ad esempio code e spostamenti per fruire dei servizi, e tutti sappiamo quanto questo sia importante per Genova. La sperimentazione degli sportelli SPID permanenti fa parte di un percorso che rinforza l’istituzione e inserisce il cittadino da protagonista nell’azione della Pubblica Amministrazione, dove i servizi pubblici saranno sempre più disegnati, implementati e gestiti in modo da rispondere in modo sempre più veloce alle esigenze e necessità di tutti».