Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Vigili del Fuoco in piazza: “Promesse non han portato a nulla: pochi mezzi e meno uomini”

Cgil: "Questo dimostra che le tante promesse, a partire dal quelle del ministro Salvini che si è messo un sacco di volta la nostra giacca, non hanno poi portato a nulla”

Genova. Sono scesi in piazza accanto ai lavoratori edili i vigili del fuoco genovese. Le manifestazioni si svolgono in tutta Italia mentre le giornate di sciopero indette dalle Segreterie di Fp Cgil FNS Cisl Uilpa Uil sono state fatte slittare nei giorni del 21 novembre, 2, 12 e 21 dicembre.

manifestazione vigili del fuoco

“Chiediamo anzitutto più risorse – dice Luca Infantino, coordinatore regionale funzione pubblica Cgil vigili del fuoco – perché siamo ridotti al lumicino, come stipendi e come risorse. Chiediamo la parificazione degli stipendi con le altre forze dell’ordine e risorse per attrezzature e mezzi. A Genova basta un dato per capire: durante l’emergenza Ponte Morandi noi avevamo 113 unità per ogni turno, oggi siamo 102. Questo dimostra che le tante promesse, a partire dal quelle del ministro Salvini che si è messo un sacco di volta la nostra giacca, non hanno poi portato a nulla”.

Altra richiesta riguarda l’inserimento nel sistema Inail da cui i pompieri italiani sono esclusi: “Ad eccezione della Liguria dove abbiamo una convenzione con la Regione se ci facciamo male sul lavoro dobbiamo anticipare noi le spese mediche”.