Quantcast
Al lavoro

Viale Brigate Partigiane, le aiuole hi-tech per il drenaggio ad alte prestazioni

Il sistema messo a punto da Aster dovrebbe garantire al verde di resistere a tutte le condizioni atmosferiche

Genova. Le aiuole di viale Brigate Partigiane avranno un look retrò, ma un cuore tecnologicamente avanzato: il fondo degli spazi coltivabili, infatti, è predisposto per dare una risposto altamente prestante all’acqua piovana.

In queste ore, infatti, i tecnici di Aster stanno realizzando le nuove aiuole di viale Brigate Partigiane con un sistema tecnologicamente avanzato “a tetto verde” che consentirà, oltre alla coltivazione di piante erbacee e arbustive, il controllo delle acque meteoriche e di irrigazione con una stratigrafia di substrato e drenaggio ad alte prestazioni in termini di deflusso, ritenzione idrica e fertilità.

Il sistema dovrebbe quindi garantire una gestione ottimale del verde, capace di resistere a tutte le condizioni atmosferiche a cui ci stiamo abituando, in quello che si spera tornerà ad essere il boulevard della nostra Genova.

leggi anche
  • Progetti
    Foce: nuove aiuole in ritardo per il maltempo, scatta la caccia ai parcheggi perduti
  • Meravigliose?
    Aiuole della Foce, terminato impianto fiori, ma scattano polemiche: “Nascoste dai parcheggi”