Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Università e la ricerca sulla Sla, un progetto genovese si aggiudica bando da 200 mila euro

Genova. L’Università degli Studi di Genova si è aggiudicata un finanziamento da 200 mila euro per portare avanti una ricerca sulla Sla

GPR17ALS-1, questo è il nome, è uno dei progetti vincitori del bando 2019 AriSLA – Fondazione italiana di ricerca per la sclerosi laterale amiotrofica, con un full grant di 200.000 euro (per una durata di 36 mesi).

GPR17ALS-1 parte dall’osservazione che la degenerazione dei motoneuroni è strettamente associata al ridotto supporto energetico da parte degli oligodendrociti, le cellule che formano la guanina mielinica che avvolge i prolungamenti neuronali. Lo studio intende valutare l’effetto sulla progressione della malattia di alcune molecole in grado di regolare l’attività di un recettore espresso sulle cellule che sono precursori degli oligodendrociti.

Tiziana Bonifacino, ricercatore dell’Università di Genova, Dipartimento di Farmacia – Sezione di Farmacologia e Tossicologia, è partner del progetto coordinato da Marta Fumagalli, ricercatore dell’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze Farmacologiche e Biomolecolari.

Sabato 23 novembre, a Milano, i progetti vincitori del bando riceveranno una targa in occasione del Convegno AriSLA 2019. Tra i relatori del Convegno, Gianmario Sambuceti, Preside della Scuola di Scienze mediche e farmaceutiche dell’Università di Genova, presenterà i risultati di un progetto che si propone di valutare per la prima volta il metabolismo del midollo spinale nei pazienti affetti da SLA.