Quantcast
Tantissimo

Tuoni, fulmini e nubifragi, è boom di animali domestici smarriti in tutta la Liguria

Non mancano i ritrovamenti, che arrivano anche grazie alla rete

cani impauriti

Genova. Tuoni, fulmini, improvvisi rovesci, pioggia incessante: le giornate di maltempo che abbiamo appena attraversato, hanno messo sotto stress oltre al nostro fragile territorio anche i nervi dei nostri amici a quattro (o due) zampe.

Si sono moltiplicati in queste ore, infatti, gli annunci di smarrimento o di ritrovamento di bestiole che, magari per paura, si sono allontanate dai padroni o da casa, rimanendo poi disorientate: i gruppi dedicati sui social netowrk sono straripanti di post a tema, e i casi si stanno moltiplicando.

Sulla pagina facebook “Alla ricerca di Nash”, uno dei più frequentati e utilizzati in situazioni del genere, gli annunci non si contano: gatti, volatili, ma soprattutto cani, forse più sensibili al maltempo. Per esempio, da due giorni a Borzoli è segnalato un segugio marrone, che continua a scappare nel bosco impaurito, mentre a Zoagli vaga un piccolo meticcio, con ancora il guinzaglio al collo.

Per fortuna, però, esistono anche i lieto fine, con numerosi ritorni a casa del bagnato compagno peloso, o di recuperi da parte di “angeli”, che alla fine riescono a risalire al proprietario, magari grazie alla rete stessa.

In caso di avvistamento i consigli sono sempre li stessi, se si ha modo di intervenire: non seguire l’animale con la macchina, la strategia migliore sarebbe quella di farsi avvicinare, magari “confortati” da qualche cosa da mangiare, non provare ad afferrare la bestia immediatamente, ma mettendola in sicurezza con un guinzaglio o simile. Oltre a pubblicare un annuncio, se si può, si possono avvisare le autorità competenti, che attraverso il chip possono risalire al proprietario.

Più informazioni