13° turno

Ligorna, altro passo falso: 2-3 col Savonarisultati

I biancoblù restano invischiati in zona playout

Genova. In un fine settimana segnato dal maltempo, con quattro delle nove partite del girone A rinviate, si gioca regolarmente a Genova. Sul rinnovato campo in sintetico del Ligorna si affrontano i padroni di casa ed il Savona.

Si tratta di uno scontro ai margini della zona playout. I genovesi guidati dall’ex savonese Luca Monteforte navigano in quattordicesima posizione con 11 punti raccolti nelle prime 12 giornate; gli striscioni, che di punti ne hanno conquistati 4 in più, si trovano all‘undicesimo posto.

La cronaca. Ligorna in campo con Bulgarelli, Danovaro, De Cecco, Ferrante, Gallotti, Gnecchi, Zunino (cap.), Gulli, Kacorri, Chiarabini, Fasce.

A disposizione ci sono Ventura, Capotos, Mancini, Gilardi, Moretti, Viola, Perrone, Vallerga, Castorani.

Luciano De Paola schiera Vettorel, Fricano, Brignone, Albani, Ghinassi (cap.), Tissone, Giovannini, Buratto, Siani, Disabato, D’Ambrosio.

In panchina siedono Guadagnin, Lazzaretti, Mehic, Dinane, Tripoli, David, Amabile, Obodo, Pizzonia.

Due squadre decisamente giovani: l’età media dei padroni di casa è di 21 anni e mezzo; quella dei savonesi è di poco superiore ai 22 anni.

Arbitra Gianmarco Vailati della sezione di Crema, assistito da Diego Peloso (Nichelino) e Luca Degiovanni (Novi Ligure).

Il Savona al 6° passa in vantaggio: Buratto si invola sulla sinistra, entra in area e fa partire un tiro che non lascia scampo a Bulgarelli. 0 a 1.

Si gioca a buon ritmo; le ridotte dimensioni del campo aiutano i capovolgimenti di fronte, rapidi e frequenti. Al 25° i genovesi protestano per un tocco di mano in area di Buratto, ma l’arbitro lascia correre.

Al 33° arriva il raddoppio: rapido contropiede, Giovannini avanza e poi serve un pallone in area a Siani che riceve in ottima posizione e insacca col piatto destro. 0 a 2.

Al 36° lancio in profondità per Tissone, colpo di testa a lato. Al 42° cross morbido dalla sinistra di Zunino, sul secondo palo Kacorri non ci arriva per un soffio.

A metà partita gli ospiti conducono per 2 a 0, al termine di un primo tempo nel quale i savonesi hanno controllato il gioco con sicurezza. Ligorna incapace di creare pericoli concreti.

Secondo tempo. I genovesi rientrano in campo determinati e alla prima azione colpiscono: cross dalla destra, colpo di testa di Danovaro, Vettorel respinge ma lo stesso Danovaro ribadisce in rete: al 46° Ligorna 1 Savona 2.

Ci pensa Siani a ristabilire le distanze con un gran gol al 12°: Disabato sul fondo controlla e con un assist perfetto mette in area un pallone che Siani, in semigirata, calcia in rete. 1 a 3.

La formazione di mister De Paola controlla agevolmente il vantaggio. Entra David al posto di Buratto; si annota il rientro di Obodo, dopo un paio di mesi di assenza.

Al 33° Kacorri riceve al limite dell’area e con una girata di prima intenzione manda di poco alto. Ma il Savona insiste: al 35° David entra in area e conclude, palo interno e la palla termina tra le braccia di Bulgarelli. Un paio di minuti dopo è Siani a centrare lo stesso palo con un destro da posizione centrale.

In pieno recupero, al 48°, Castorani realizza la seconda rete dei padroni di casa: cross teso in area dalla sinistra, girata di testa e palla in rete. Troppo tardi, però, per riaprire la partita.

Finisce 3 a 2 per il Savona, che nelle ultime 4 giornate ha conquistato 10 punti ed ora è nono in classifica. Domenica 1 dicembre ospiterà la Sanremese.

Per il Ligorna è la sesta sconfitta in 13 gare; i genovesi restano in piena zona playout. Domenica 1 dicembre giocheranno sul campo del Chieri.