Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Serie A2, la Superba perde di misura lo scontro al vertice con il Cus Pisa risultati

La formazione toscana vince con qualche affanno nel finale, lenito dalle superiorità numeriche, e porta a casa il titolo di campione d’inverno

Più informazioni su

Genova. Va al Cus Pisa lo scontro al vertice del girone A della Serie A2. I toscani si impongono per 2 a 1 a Genova, riscattando immediatamente il pesante ko subito per mano del Rassemblement.

Il successo matura nel primo tempo con Pisa che va in vantaggio dopo tre occasioni sprecate dalla Superba. I toscani giocano dieci minuti a buon livello, poi, quando la squadra locale sembra riprendere il bandolo del gioco, una doppia indecisione difensiva premia gli ospiti che chiudono in vantaggio 2-0 il secondo periodo. Anche perché Baah e compagni non inquadrano mai la porta.

Nella ripresa la gara continua ad essere piacevole e ben giocata. Il Cus Pisa batte il suo terzo corto, senza esito. I genovesi riprendono a spingere a trovano con Correa il gol del 2-1. Subito dopo arriva l’unico corto per i biancorossoneri, che sul prosieguo dell’azione Becco si fa parare. La ripartenza pisana regala a McNaught un occasione stratosferica che l’inglese spreca.

L’ultimo periodo è decisamente un monologo genovese, ma su un contropiede ospite Di Nardo entra in scivolata: per Amorosini arbitro di fascia è giallo. Poi arriva un altro giallo per proteste a Correa, con un pisano nel frattempo espulso da Zero. Partita comunque correttissima e ben diretta che si chiude 2-1 per il Cus Pisa.

Qualche recriminazione della Superba per il giallo a Di Nardo e su un paio di corti non concessi nel finale. La realtà è che quando era da buttarla dentro i suoi attaccanti non lo hanno fatto. Cus Pisa quadrato e a tratti piacevole che ha ottenuto con merito ciò che voleva: i 3 punti.

In sintesi, i pisani al Lagaccio hanno messo subito su binari loro favorevoli la gara, che sino al 2-1 segnato dalla Superba è corsa via senza particolari sussulti. Occasioni sprecate da ambo le parti, come avviene in ogni gioco di squadra che preveda la marcatura del punto.

Dopo il 2-1 è stata vincente la gestione: quando nei momenti topici l’avversario accusa due cartellini gialli e non arriva mai al corto ecco che la vittoria è inevitabile.

Tratto da Hockeylove.it