Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Seconda C: in fuga per tre. Lido e Voltri, che rimonte! risultati

Dopo il sesto turno tre squadre guidano una classifica ancora tutta da scrivere. Clamorosi recuperi e tanti gol in un campionato appassionante

Si fa sempre più interessante il campionato di Seconda categoria Girone C, con diverse squadre a contendersi i primi posti ed una classifica piuttosto corta. L’Apparizione conferma una stagione iniziata sull’ottovolante per il Montoggio, reduce dal 4-0 rifilato al Ravecca, a sua volta deve incassare un poker. L’Apparizione prende da subito le redini del gioco e sfiora più volte il gol ed al 41° Bojang firma l’1-0 dopo che nella stessa azione Faraò aveva colpito la traversa. Passano cinque minuti e lo stesso Bojang si guadagna un calcio di rigore che Nicolò Zanardi insacca per il raddoppio. L’Apparizione la chiude in avvio di secondo tempo con Faraò che completa un’azione avvolgente dei bianconerazzurri. Il Montoggio è sfiduciato, ma soprattutto fatica a orchestrare trame di gioco e al 60° Bojang trova la doppietta personale e sale a quota 9 reti in 6 gare.

Match d’alta classifica al “XXV Aprile” fra Atletico Genova e Pieve Ligure. I padroni di casa per allungare in vetta, gli ospiti per il sorpasso. Un errore di Postiglione, estremo difensore dei rossoblù consente a Zirulia di ritrovarsi il pallone facile, facile per infilare lo stesso portiere locale al 14°. Il Pieve cerca subito di sfruttare il momento di difficoltà dei padroni di casa, ma l’Atletico si difende bene e il primo tempo termina 0-1. Locali che rientrano con buon piglio nella ripresa ed al 53° si guadagnano un rigore per fallo su Benzi. Dal dischetto va Boccchiardi che batte Alinovi e pareggia. L’equilibrio dura poco perché al 60° ecco ancora il Pieve con Piovesan che svetta di testa in area e beffa l’estremo difensore. L’Atletico non reagisce e si affida a tiri velleitari, così al 93° si chiude la contesa con una verticalizzazione per il neo entrato Diawara che salta il portiere e deposita in rete.

Partita tirata fra Borgo Incrociati e Lido Square, e ricca di gol. Il primo arriva all’11° con Di Maria che in diagonale batte Ruffa e porta avanti i locali. Borgo che sfrutta il momento di scoramento del Lido e raddoppia cinque minuti dopo con Barbieri bravo ad anticipare tutti per il momentaneo 2-0. Giallorossoneri nel pallone e già sotto di tre reti al 20° quando Di Maria lascia partire un tiro che si infila alle spalle di Ruffa. Partita che sembra già finita, con il Borgo che amministra, ma non fa i conti con la voglia di vincere del Lido Squadre che accorcia le distanza al 35° con Rossi.

Il Lido rientra con gli occhi della tigre e accorcia ancora con Satariano dopo appena 2’ di gioco. Gli ospiti spingono, il Borgo ha paura e nel finale succede l’imprevedibile con Rossi che diventa l’eroe di giornata. All’80° pareggia, ma ancora più clamorosa è la rete, al 90° del 3-4 che consegna la vittoria al Lido Square e taglia le gambe ad un Borgo Incrociati irriconoscibile.

Parità e stesso punteggio in due gare che mettevano in palio punti molto importanti. Il Ravecca ottiene il secondo pareggio (e sale a 2 punti) bloccando sull’1-1 un Vecchio Castagna sprecone e poco cinico che per di più gioca oltre un tempo in superiorità numerica (espulso Tiedo per doppio giallo al 30°). Miggiano colpisce il palo, poi al 70° Musante risolve una mischia e sembra decidere la partita, ma il Ravecca spinge, e al 90° viene premiato dal calcio di rigore che Barrile trasforma per un pareggio più utile ai locali che agli ospiti. Stesso punteggio fra Crocefieschi e Bavari, due squadre che devono scuotersi dalle zone pericolose della classifica. D’Inverno illude il Bavari, Mignacco salva i blucelesti, per un punto a testa che serve relativamente poco ad entrambe.

Periodo spumeggiante per gli attaccanti del Voltri 87 che dopo il poker di sette giorni fa, calano una “manita” al Davagna e scavalcano i biancorossi in classifica, ottenendo la seconda vittoria di fila.

La gara si sblocca al 21° quando Ghigo trova il gol su punizione in area per un retropassaggio preso con le mani da Clavarino. Due minuti dopo il numero 11 ospite raddoppia e i biancorossi sembrano poter condurre piuttosto facilmente in porto la partita. Nel secondo tempo, sembra cambiare l’inerzia quando Aufiero di testa accorcia le distanze, ma Valla cinque minuti dopo, al 60°, riporta a due i gol di differenza fra le squadre. Il Davagna sembra in controllo, ma il Voltri ha una nuova reazione, stavolta decisiva con Aufiero al volo e D’Aloisio che pareggia di testa a 10’ dalla fine. La partita prosegue in equilibrio, ma nei minuti finali arriva una rimonta incredibile con Rittore che lascia partire un tiro potente e preciso al 90° peril 4-3 e Thiam che con una difesa ospite ormai in tilt completa l’opera per il 5-3 definitivo.

Vittoria importante per il Cornigliano sul Begato anche perché arriva dopo una gara difficile e consente ai neroverdi di raggiungere proprio i nerobiancoblù a quota 8 punti. Bastano dieci minuti al Cornigliano per passare in vantaggio con Ranno. Poi al 26° l’occasione ghiotta per il Begato di pareggiare con un rigore che Mascia calcia male e Campanella para. L’1-1 arriverà pochi minuti dopo, al 32° con lo stesso Mascia che si riscatta. La partita prosegue fino al finale in cui nel forcing offensivo, Mirabelli trova la zampata decisiva e fa vincere il Cornigliano.