In centro

Ordinanza anti-smog, da oggi è realtà: la mappa delle vie interessate e di quelle escluse

L'area off limits per i mezzi inquinanti è molto limitata, ma non sono escluse estensioni in futuro

Genova. Operativa dalle 7 di questa mattina l’ordinanza anti-smog del Comune di Genova. Chi non potrà circolare? Non riguarda solo le Vespe bensì quattro tipologie di veicoli: autoveicoli privati a benzina M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 1, autoveicoli privati a diesel M1 di categoria emissiva inferiore o uguale a Euro 2, ciclomotori e motocicli di categoria emissiva inferiore a Euro 1, ciclomotori e motocicli a motore termico a due tempi di categoria inferiore o uguale a Euro 1.

Occhio. Nei primi giorni dell’entrata in vigore dell’ordinanza la polizia locale cercherà di comportarsi con una certa elasticità, ma poi si passerà alle sanzioni. Che andranno da 84 a 648 euro a seconda di quale norma del codice della strada non si rispetterà.

Mappa. L’area interessata dai divieti va all’incirca da piazza Dinegro e la zona di Brignole, inclusi il tratto iniziale di via Canevari e corso Monte Grappa. Sono escluse, invece, le direttrici a mare che a monte: circolazione libera, quindi, da piazza Dinegro a corso Aurelio Saffi e anche su Sopraelevata e vie di accesso alla Sopraelevata e anche nei corsi di circonvallazione a monte, da piazza dello Zerbino fino a via Venezia.

Le vie escluse. Piazza Dinegro, esclusa – Via Bruno Buozzi, esclusa – Via Adua, esclusa – Via Alpini d’Italia, esclusa – Via Antonio Gramsci, esclusa – Piazza Caricamento (parte carrabile), esclusa – via della Mercanzia (tratto tra via Turati e piazza Cavour), esclusa – via Turati, esclusa – Piazza Cavour, esclusa –Corso Maurizio Quadrio, escluso – Corso Aurelio Saffi e rampe di via delle Casacce e via D’Annunzio (per l’accesso e l’uscita da Corso Saffi – Corso Quadrio, strada Aldo Moro), esclusi – Via delle Brigate Partigiane (tratto tra Via Pisacane e Rotonda IX Novembre 1989), esclusa – Rotonda IX Novembre 1989, esclusa – Corso Guglielmo Marconi (tratto tra Via delle Brigate Partigiane e Via Alessandro Rimassa), escluso – Via Alessandro Rimassa, esclusa – Corso Torino (compresa l’interposta Piazza Girolamo Savonarola), esclusa – Corso Sardegna (tratto tra Via Tolemaide e via Bonifacio), escluso – Via Bonifacio, esclusa – Piazza Carloforte, esclusa – Ponte Gerolamo Serra, escluso – Via Giacomo Moresco (tratto tra Ponte Gerolamo Serra e Piazzetta Firpo), esclusa – Piazzetta Firpo, esclusa – Via Canevari, tratto tra Piazzetta Firpo e Corso Monte Grappa – Corso Monte Grappa – Piazza dello Zerbino, esclusa – Passo dello Zerbino, esclusa – Via Bartolomeo Arecco, esclusa – Piazza Manin, esclusa – Corso Carlo Armellini, escluso – Corso Solferino, escluso – Corso Magenta, escluso – Corso Paganini, escluso – Piazza Goffredo Villa, esclusa – Spianata Castelletto, esclusa – Via Crosa di Vergagni, esclusa – Belvedere L. Montaldo, escluso – Via G. Colombo, esclusa – Corso Firenze, escluso – Corso Ugo Bassi (tratto tra Corso Firenze Via Ambrogio Spinola, escluso) – Via Ambrogio Spinola, escluso – Via Napoli, esclusa – Ponte Don Acciai, escluso – Via Bari, esclusa – Largo S. Francesco da Paola, escluso – Via Bologna, esclusa – Via Venezia, esclusa.

Sono esentati i veicoli, auto e moto, iscritti nei registri nazionali dei veicoli storici. Altre esenzioni riguardano i veicoli elettrici o a zero emissioni, quelli a metano e Gpl, i mezzi pubblici e di soccorso, i veicoli di polizia, forze armate, vigili del fuoco, protezione civile, aziende che erogano servizi pubblici essenziali, e ancora quelli con targa estera e anche i veicoli che dimostrino di andare a fare la revisione obbligatoria, ma solo nel tratto fino all’officina autorizzata.

leggi anche
  • Regolamento
    Genova “respira”, niente ampliamenti di zone e orario per l’ordinanza anti smog