Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Operaio 26enne morto a Pra’, un anno fa nella stessa azienda un incidente simile

Un anno fa a un altro operaio erano state amputate tre dita

Genova. Già un anno fa alla Nastrisider, la ditta di Genova che lavora coil dove ieri è morto l’operaio 26enne Edoardo Pizzirani, c’era stato un infortunio uguale a quello di ieri.

Un operaio era rimasto ferito e aveva riportato l’amputazione di tre dita. Per questo il titolare era stato indagato per lesioni colpose. Il pubblico ministero Stefano Puppo aveva inoltre imposto, insieme alla Asl, di installare una serie di protezioni al macchinario per evitare il contatto diretto. Questa mattina il pubblico ministero Puppo e l’aggiunto Francesco Pinto hanno fatto un sopralluogo sul posto dove ieri si è verificato l’infortunio mortale.

Da quanto emerso le paratie erano state installate ma resta da chiarire come mai Pizzirani si sia avvicinato al macchinario. Il titolare dell’azienda è indagato per omicidio colposo e domani verrà interrogato in procura.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, il dipendente si sarebbe chinato sul nastro, manovrato da un altro collega, e sarebbe rimasto incastrato con un braccio. Il manovratore avrebbe fermato subito l’apparecchiatura senza però riuscire a evitare la tragedia