Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Niente finanziamento al trasporto pubblico, il Mit: “Progetto Genova manca dei requisiti”

Il sottosegretario M5S risponde al sindaco Bucci sul "non ne sappiamo nulla". Ma il Comune ha tempo fino ad aprile per integrare la documentazione

Genova. “La documentazione progettuale trasmessa dal Comune di Genova, con le successive integrazioni, non risponde ai requisiti minimi del progetto di fattibilità richiesto dal Mit”. Il sottosegretario genovese ai Trasporti e Infrastrutture Roberto Traversi (M5S) risponde al sindaco di Genova Marco Bucci sul mancato ok del Mit alle trasporto pubblico locale. “Abbiamo bisogno di quell’investimento e ho chiesto di poter accelerare i risultati del bando che ancora non sono sono pervenuti e di cui ancora non sappiamo nulla”, aveva detto Bucci dopo l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Quel finanziamento dovrebbe servire a potenziare la linea di trasporto pubblico sui quattro assi considerati prioritari e sull’ampliamento della metropolitana. “La richiesta di finanziamento del Comune di Genova è pari a 547,07 milioni ed è a completo carico del Ministero infrastrutture e trasporti – scrive Traversi in una nota – la procedura per l’esame delle istanze prevede più livelli di valutazione, il progetto non ha superato il secondo livello di valutazione ‘per gravi carenze progettuali’ (la valutazione del Ministero si riferisce alla qualità e completezza degli elaborati inclusi nel progetto di fattibilità/definitivo e la definizione dell’intervento proposto).

Traversi smentisce il sindaco sul concetto di “non saperne nulla”: “Bucci era già stato informato dalla ministro De Micheli”. La Ministra stessa – si legge nella nota del sottosegretario grillino – proporrà nella prossima seduta della conferenza unificata il finanziamento di tutti i progetti ritenuti ammissibili per circa 2,4 miliardi di euro ma proporrà altresì che per alcune istanze, tra le quali quella del  Comune di Genova, la documentazione istruttoria possa essere integrata per gli aspetti progettuali ed economici entro il 30 aprile 2020, al fine di conseguire i livelli minimi prescritti dall’avviso per il conseguimento del finanziamento a valere sulle risorse del fondo investimenti 2019”. Come dire, non bocciati, ma rimandati ad aprile.