Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il San Cipriano prosegue il percorso netto, ma il Borzoli è in agguato risultati fotogallery

Biancocelesti all’ottava vittoria consecutiva, mentre i rivali devono recuperare una partita. La Riese si rilancia e travolge la Pro Pontedecimo

Non vuole più fermarsi il San Cipriano che trova l’ottava vittoria consecutiva e mantiene imbattuta la testa della Prima categoria, Girone C, davanti al Borzoli che ne condivide il primato, ma deve recuperare una gara. Anche la Calvarese deve inchinarsi ai biancocelesti che vincono all’inglese in dieci minuti. I due gol dei ragazzi di Rossetti infatti arrivano al 3°, tap-in di Bottino su corta respinta di Bianchi; e al 9°, Turrini che anticipa tutti su cross basso dalla fascia. Eroe di giornata è anche Gallino che para il calcio di rigore di Soracase alla mezzora che avrebbe riaperto la contesa. 

Il Borzoli non fallisce la chiamata ed espugna Campo Ligure, potendo così potenzialmente raggiungere la capolista in caso di vittoria nel recupero con la Ruentes. I gialloblù impiegano cinque minuti per passare in vantaggio con De Vincenzo che salta due avversari e la mette sotto l’incrocio. Al 27° la Campese, però trova il pareggio con una punizione imparabile di Criscuolo. Il Borzoli attacca alla ricerca del nuovo vantaggio, che arriva al 45° con un colpo di testa di Bertulla. Ancora Bertulla la chiude definitivamente all’83° con il terzo gol per l’1-3 finale.

Incredibile crollo della Pro Pontedecimo che viene travolta da una Riese vogliosa di dare una svolta al proprio campionato. Chiavaresi subito in gol con Cappelli che in area controlla e calcia a botta sicura alle spalle di Checcucci dopo appena 3’. All’11° Pasti la riapre su rigore, ma l’equilibrio dura una decina di minuti perché al 21° Cappelli è ancora decisivo sfruttando un blackout difensivo granata. Al 35° ancora Riese con Sogno che di spalla in corsa la mette dentro e al 47° la partita si può dire chiusa quando Checcucci respinge un tiro di Savona che Raffo ribadisce in rete per il 4-1 clamoroso prima della pausa. Nel secondo tempo il Pontedecimo prova la reazione, ma Pasti non è in giornata pur essendo il più attivo dei suoi. All’88° Pellegrino si conquista e trasforma un rigore che fissa il 5-1 finale in favore dei levantini.

Attacco ispirato anche per la Sampierdarenese che cala il poker al Cogoleto. Gol lampo di Messina dopo 2’. Al 25° raddoppia Messuri che manda le squadre al riposo sullo 0-2. Al rientro il Cogoleto prova a reagire ed accorcia con Doga al 50°, ma sette minuti dopo Mboge riporta i Lupi avanti di due reti. La partita resta in equilibrio poi nella sua fase centrale finché Andrea Messina chiude definitivamente i conti con un tiro sporcato da un difensore. 

Pari punti con la Sampierdarenese c’è la Ruentes che si impone in casa sul Progetto Atletico. Parte meglio la squadra ospite, ma la Ruentes replica colpo su colpo. Al 20° sono i genovesi a trovare il gol del vantaggio: Zangla scappa sulla fascia, rientra e batte Bussanich che non riesce ad intercettare la sfera. La Ruentes ha una reazione contenuta, tuttavia il pareggio arriva prima dell’intervallo con un rigore ottenuto da Lalli e trasformato da Olmo. Il Progetto c’è e ci prova, ma al 60° ancora Olmo colpisce e ribalta il parziale. Al 70° tris ancora di Olmo che fa tripletta con una ribattuta in porta che non lascia scampo al portiere. 

Vittoria scaccia crisi per il Prato che si muove dalle zone basse grazie alla vittoria nello scontro diretto con la Vecchiaudace Campomorone. Succede tutto nella ripresa con Rossi che apre al 50° e Della Giovanna che la chiude al 70°. Anche la Nuova Oregina trova tre punti fondamentali a spese del San Bernardino. Anche qui si tratta di uno scontro fra squadre che stanno faticando non poco in avvio di campionato. Decide un rigore di Diop al 27° che firma la vittoria dell’Oregina. Reti inviolate infine fra Borgoratti e Fegino.