Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Borzoli cala il poker per la vetta solitaria risultati

San Cipriano fermato dal maltempo. Si rilanciano Ruentes e Riese.

Nono turno in Prima categoria Girone C, che viene funestato dal maltempo che come al solito prova a metterci lo zampino scombinando calendari e classifica.Rinviata Prato – San Cipriano costringendo quindi una delle capoliste a una domenica da spettatore, nonché Sampierdarenese – Campese. 

Le rivali non sono state invece a guardare con il Borzoli che si gode il primato solitario in attesa di vedere se i rivali biancocelesti proseguiranno nel percorso netto, oppure potranno accusare la tensione di questa corsa a due. I gialloblù ospitano il Borgoratti che invece ha fame di punti salvezza, ma le squadre devono aspettare che il campo dreni un po’ dell’acqua caduta copiosamente prima di iniziare. 

Al Borzoli bastano quindici minuti per trovare la rete del vantaggio: lo segna Ventura di testa con un tiro preciso che va nell’angolo opposto. Al 21° è 2-0 con Colella che salta un avversario e la insacca. Gara già nelle mani dei padroni di casa che controllano senza patemi. Unico brivido al 62° quando Mosetti prova un tiro radente, facile la parata di Bricola. Al 76° ancora Ventura di testa è letale su calcio d’angolo, mentre poco dopo, all’80° Ragusa appena entrato, viene pescato in area dalla fascia. Tutto solo da due passi non sbaglia e fa 4-0.

Scontro salvezza fra Calvarese e Cogoleto, con i ponentini ancora a secco di vittorie. Il rigore di Tall al 22° sembra confermare un momento disastroso per i giallorossoazzurri, che trovano invece la reazione grazie ad un super Grezzi. Al 35° trova il gol del pari e nel secondo tempo firma altre due pesantissime reti che valgono la tripletta per lui e i primi tre punti per il Cogoleto che lascia l’ultimo posto in classifica.

Sale al terzo posto la Ruentes grazie alla vittoria esterna sul San Bernardino. I rapallesi la decidono in cinque minuti fra il 60° e il 65° con Grilli e Lalli che firmano lo 0-2. Bianconeri che avvicinano il San Cipriano mentre aspettano il recupero della Sampierdarenese. 

Bene anche la Riese che supera il Progetto Atletico in una partita piena di colpi di scena a partire dal gol che sblocca la gara firmato niente meno che da Launi, portiere del Progetto che rinvia con i piedi lunghissimo, uno schizzo della sfera su una pozza elude la presa di Tagliavia che vede la palla entrare. 

La risposta chiavarese arriva al 25° quando Savona calcia una palla non irresistibile, ma anche qui le pozze sono determinanti facendo prendere velocità a traiettoria alla sfera che beffa Launi. La Riese ribalta tutto in avvio di secondo tempo con Cappelli che insacca da due passi la corta respinta di Launi sul tiro di Raffo. Lo stesso Raffo poi firma al 67° il tris levantino. Al 78° gara chiusa con la doppietta di Raffo che fa 1-4. Gara che si chiude all’87° quando Yacoubi accorcia le distanze, ma è troppo tardi. 

Passa anche la Pro Pontedecimo che inguaia la Vecchiaudace Campomorone ferma nella zona playout. I biancoblù passano in vantaggio al 16° con un tiro di Seminara poco dentro l’area. Reagisce la Pro nella ripresa grazie ad un ritrovato Pasti che con una doppietta in sei minuti fra il 70° ed il 76° ribalta tutto. Nel finale spreca una grande occasione Lena, entrato a gara in corso che calcia fuori il rigore del possibile 2-2. Termina a reti inviolate Fegino – Nuova Oregina.