Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Grande incertezza nel Campionato della Lanterna dopo la sesta prova

Ecco la situazione nelle varie classi

Più informazioni su

Genova. Un entusiasmante weekend di regate, quello appena concluso, per la quinta e sesta prova del Campionato della Lanterna a cura del Circolo Nautico Marina Genova con la collaborazione e il supporto di Marina Genova Resort, LNI Genova Sestri, CN Ilva, ASPN Enel, CN Mandraccio, ANSD, CN Rum e Asper. Partner tecnici Sail Activity, Marco Nautica e Side Design. Sponsor Mostes e Phenomix.

Due giornate in cui il meteo ha regalato agli equipaggi la possibilità di cimentarsi con condizioni assai varie. Ne sono scaturite due regate molto tecniche: il sabato con vento moderato di baldanzosa tramontana, la domenica con leggero scirocco e mare piatto.

Sabato tempo grigio e tramontana sempre ben sopra i 15 nodi. Partenze regolari con le barche che si involano veloci verso la boa di bolina. Si vedono poche vele colorate, a confermare che l’intenzione, tra le barche che si contendono la vittoria finale, è quella di portare a casa una performance senza grosse sbavature. Con una regata al top Keonda III, Grand Soleil 40 di Melioli si aggiudica la vittoria di classe, davanti ad Adrigole, Baltic 43 di Giordano, particolarmente a suo agio con vento forte. Deludono invece Me Gusta e Imxtinente, che non riescono a tirar furi la zampata vincente.

In overall Regata la fanno da padrone le imbarcazioni più piccole, con la vittoria di Tekno, 31.7 di Arduino, avanti a Sangria, Elan 31 di Tadeo, e a Just a Joke, il velocissimo A35 di Tosi, oggi primo in reale. Tra i Gran Crociera ancora primo in reale Blues, il Grand Soleil 40 di Maglione, che si aggiudica la classe e l’overall, davanti a un’ottima Magia, Elan 40 di Pinasi, e a Big Mollica, Sun Fast 37 di Bescapè. Nella classe J24 ancora una magistrale performance di Just a Joke di Buffa, oggi imprendibile, che lascia dietro Landfall dei fratelli Moretti e Jaws di Mori-Evarini.

Si replica domenica con condizioni meteo opposte. Il comitato deve issare intelligenza per attendere che il debole scirocchetto di 4-5 nodi si distenda bene sul campo di regata. Poco prima delle 13 si comincia. Oggi è la giornata di Me Gusta, Tripp40 di Bonaldo, condotta da Andrea “Rocca”, velocissimo con le ariette sarà prima in reale con circa 2 minuti su Nafta Ecologica, Ten PF di Fioretto, autore di una regata veloce e regolare. Tra i Gran Crociera è invece la giornata di Magia, Elan 40 di Pinasi, che riesce a sopravanzare il sempre veloce Blues di Maglione. Da sottolineare l’ottima regata di Attenti al Lupo, Moody 38 di Salvatore Picci, che vince la classe e giunge terzo in overall, inanellando forse la migliore performance di sempre. Tra i J24 si impone Jaws su Landfall e Just a Joke.

Le classifiche generali dopo sei prove, con molte barche in pochi punti e con ben due prime posizioni a pari merito, parlano chiaro: sarà un finale al fulmicotone con la regata decisiva che si disputerà domenica 10 novembre, che darà il verdetto finale incoronando i vincitori di questo settimo adrenalinico Campionato della Lanterna.