Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Due legni non bastano, il Genoa non segna e il Torino passa al Ferraris con Bremer risultati

Altra sconfitta casalinga per la squadra di Thiago Motta

Genova. Nuova sconfitta casalinga per il Genoa. Al Torino basta un gol di Bremer, colpo di testa su calcio d’angolo al 77′. Brutta partita, soprattutto nel primo tempo, mentre nella ripresa i rossoblù sono stati particolarmente sfortunati, colpendo due legni e sprecando un paio di occasioni ghiotte. La classifica ora è sempre più preoccupante: 10 punti a un punto dal Lecce atteso questa sera dalla Fiorentina.

Primo tempo da dimenticare

4-3-3 per Thiago Motta, con Favilli al centro dell’attacco, spalleggiato da Pandev e Agudelo. In difesa si rivede Biraschi, con Criscito che resta in panchina.

Partenza aggressiva del Torino, che schiaccia il Genoa nella propria metà campo. I rossoblù compiono qualche errore di troppo regalando palloni agli avversari. Il primo tempo scivola via povero di occasioni e zero tiri in porta, con Favilli che fa sponde e tiene su qualche pallone, ma viene servito poco. Il Genoa fa tanto possesso palla, ma praticamente solo nella propria metà campo. Verticalizzazioni, il sale del calcio, poche. Solo due le azioni degne di nota, una per parte: al 30′ cross di Izzo dalla destra, Ansaldi in scivolata conclude di pochissimo a lato.

Il Genoa si fa vedere al 42′: quando Pandev riesce a illuminare il gioco, la squadra gira meglio e si fa vedere dalle parti di Sirigu. Dopo un’azione manovrata la conclusione di Sturaro viene deviata da Bremer in angolo.

Ripresa: il Torino passa in vantaggio

Nella ripresa dentro Ankersen per Ghiglione (problemi fisici) e la partita si accende: ancora Ansaldi ha sui piedi la palla dello 0-1, ma non riesce a inquadrare la porta deviando un cross basso di De Silvestri. Comincia il momento migliore del Genoa: al 52′ Agudelo dal fondo per Pandev, ma il macedone strozza la conclusione, favorendo la respinta di Bremer. Ora il Genoa riesce a conciliare possesso palla con azioni più pericolose ed è sfortunato perché in un minuto colpisce due legni: al 56′ traversa di Agudelo dopo un bello slalom in area di rigore, al 57′ è Favilli a vedere respinto il tiro dal palo.

Thiago Motta cambia punta centrale: dentro Pinamonti per Favilli (66′), ma è Pandev a tenere le redini della squadra: al 68′ ripartenza e palla perfetta per Cassata in area di rigore, ma il centrocampista trova un Sirigu pronto alla respinta.

Con il minimo sforzo il Torino passa in vantaggio al 77′: calcio d’angolo di Verdi, Bremer svetta di testa e palla nel sacco.

L’occasione del pareggio si presenta subito: al 79′ Agudelo riceve al centro dell’area, ma non trova il tempo per battere a rete e quel secondo di troppo è fatale. È l’ultima opportunità. Nel finale Edera, entrato all’88’ riesce nell’impresa di farsi espellere per doppia ammonizione.

A pochi minuti dalla fine comincia la contestazione della Nord nei confronti dei giocatori e del presidente Preziosi (i tifosi del Torino hanno contestato Mazzarri e in parte la squadra ancora prima dell’inizio del match). Fischi copiosi al termine con il coro “andate a lavorare” rivolto ai giocatori.

Genoa-Torino 0-1

Reti: 77′ Bremer

Genoa: Radu, Ghiglione (46′ Ankersen), Romero, Biraschi, Pajac, Sturaro (82′ Gumus), Schone, Cassata, Pandev, Favilli (66′ Pinamonti), Agudelo.

A disposizione: Marchetti, Jandrei, Barreca, Criscito, Goldaniga, Jagiello, Radovanovic, Cleonise, Saponara.

Allenatore: Thiago Motta

Torino: Sirigu, Izzo, Nkoulou, Bremer, De Silvestri, Rincon, Baselli (63′ Meité), Lukic, Ansaldi (69′ Laxalt), Verdi (88′ Edera), Berenguer.

A disposizione: Ujkani, Rosati, Zaza, Bonifazi, Millico, Parigini, Djidji, Aina, Buongiorno.

Allenatore: Mazzarri

Arbitro: Massa di Imperia

Ammoniti: Sturaro, Agudelo (G); Bremer, Baselli, Edera (T)

Espulso: al 95′ Edera