Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Convegno di Fratelli d’Italia sul terzo settore: è polemica sul logo del gruppo “cancellato”

Gambino replica alle accuse: "Avevo chiesto a segreteria di mandare dalla mia mail. E i media Valbisagno iniziativa di cui non sapevo nulla"

Genova. E’ polemica per l’iniziativa promossa dal gruppo di di Fratelli d’Italia del Comune di Genova e organizzata dal consigliere delegato alla protezione civile (e alla valorizzazione del volontariato) Sergio Gambino che si terrà domani pomeriggio nel palazzo della Prefettura sul terzo settore e al quale dovrebbe partecipare tra gli altri Stefano Kovac, presidente di Arci genova in qualità di portavoce del Forum per il terzo settore.

Anzitutto Genova antifascista ha attaccato Kovac e le altre associazioni definendo “inammissibile” la loro partecipazione “a un’iniziativa non istituzionale ma solo ed esclusivamente allestita da un partito come Fratelli d’Italia che pone la lotta al diverso, che sia esso immigrato, tossicodipendente o omosessuale in cima alla propria agenda politica”. Una seconda polemica, strettamente intrecciata alla prima, riguarda la locandina dell’evento e soprattutto la mail da cui viene inviata.

A diffondere l’iniziativa è stata infatti la mail della segreteria dall’indirizzo istituzionale del consigliere delegato quando si tratta invece l’iniziativa di un gruppo consiliare: “E’ davvero singolare che circolino due volantini della stessa iniziativa, uno con il simbolo di Fratelli d’Italia, l’altro con il logo del Comune peraltro inviato via mail dall’indirizzo istituzionale del consigliere delegato – commenta il consigliere comunale del Pd Alessandro Terrile – chi ha ruoli di governo dovrebbe essere più prudente e agire nella trasparenza: non è serio travestire da istituzionali le iniziative di partito”.

E lo stesso Stefano Kovac conferma: “Stanno girando due volantini, dal primo si desume che sia un’iniziativa del consigliere delegato e quindi un’iniziativa del Comune di Genova, dall’altra un convegno promosso dal gruppo di Fratelli d’Italia. E’ chiaro che si tratta di due cose molto diverse: a un’iniziativa istituzione come Forum ma anche come Arci ritengo doveroso partecipare, ma se così non fosse faremo le nostre valutazioni”. Come dire senza dirlo che se si rivelerà – come risulta a Genova24, un’iniziativa di un gruppo, non tutti i referenti delle associazioni decideranno di partecipare.

“Io sono delegato alla valorizzazione della protezione civile – spiega Sergio Gambino – e ho chiesto alla segreteria di mandare dalla mia mail e ho il messaggio che lo dimostra l’invito alle associazioni con cui abbiamo contatti. Non ci trovo nulla di male visto che volevo fare un approfondimento sul terzo settore coinvolgendo tutte le associazioni, di destra e di sinistra come dimostra l’invito a Kovac”.

Generica

Sul fatto che sia un’iniziativa del gruppo di Fratelli d’Italia non ci piove: “E’ così e non ho fatto nulla per nasconderlo – spiega ancora Gambino – So che c’è stato un problema con il municipio della media Valbisagno visto che un consigliere municipale de mio partito ha chiesto alla segreteria del municipio se poteva rilanciare l’iniziativa. La segreteria del municipio ha detto che andava però tolto il logo del partito, sennò non avrebbe potuto mandarla e il consigliere ha rimandato il volantino senza il loro, senza che io ne sapessi nulla”.