Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Cittadinanza onoraria di Genova a Liliana Segre, l’onorificenza le sarà conferita già domenica

Durante il premio Primo Levi, la giunta Bucci ha deliberato la proposta che - salvo sorprese - sarà votata dal prossimo consiglio comunale

Genova. Detto, fatto, almeno per un 50% degli obbiettivi. Dopo l’ordine del giorno votato la scorsa settimana dal consiglio comunale di Genova e che proponeva sia l’istituzione di una commissione speciale contro l’odio e l’intolleranza sia il conferimento della cittadinanza onoraria alla senatrice a vita e sopravvissuta ai campi di sterminio Liliana Segre, la giunta Bucci si è mossa rapidamente almeno, per ora, sul secondo punto.

E’ di oggi la delibera che propone di conferire la cittadinanza onoraria. Il documento sarà all’ordine del giorno del prossimo consiglio, in programma giovedì.

In caso di parere favorevole da parte dell’aula – ed è praticamente scontato – il conferimento da parte del sindaco Marco Bucci si terrà domenica 24 novembre durante il “Premio Primo Levi” a palazzo Ducale. Liliana Segre è infatti ospite d’eccellenza della manifestazione.

L’istituto della cittadinanza onoraria è un riconoscimento da parte della città di Genova per chi, non essendo genovese, si sia distinto per diversi motivi con riferimento ai principi e ai valori di comunità, per impegno e opere.

Ancora da chiarire come e quando prenderà forma, invece, la commissione sull’odio e l’intolleranza. Anche in consiglio regionale della Liguria ha votato recentemente l’istituzione di una realtà simile, ma definendola “osservatorio”. La commissione contro l’odio è stata votata in Senato, proprio su proposta della Segre, con l’astensione del centrodestra.