Quantcast
Conseguenze

Audio virale su WhatsApp: “Viadotto Sori a rischio crollo”. Si indaga per procurato allarme

Il ponte però è stato davvero oggetto di ispezioni da parte della procura di Genova

whatsapp

Genova. I carabinieri di Sori indagano per procurato allarme sul messaggio vocale, diventato virale sulle chat via WhatsApp, che annuncia il rischio di crollo imminente per il viadotto Sori sulla A12 Genova-Livorno, uno di quelli già sotto indagine da parte della procura.

Si tratterebbe di una fake news. Nel vocale una donna avverte che un geologo “ha detto di non prendere il ponte di Sori. Dopo questo mese di piogge – dice la donna – è arrivato a una pericolosità del 160% e ha un pilone pieno d’acqua”. La Regione Liguria è in attesa di una nota tecnica da parte di Aspi.

Certo, anche le bugie hanno un fondo di veritàAnche su Genova24 vi abbiamo raccontato che il viadotto Sori è stato oggetto di ispezioni da parte della procura di Genova, che indaga sul caso dei falsi report di Aspi e Spea. Ma ieri, in procura, i vertici del concessionario hanno incontrato i pm dai quali sono partiti gli input per le chiusure. Se ci fosse stato bisogno di chiudere il Sori, qualcuno lo avrebbe fatto sapere. Ad ogni modo, no, al momento non c’è alcun invito a non transitare su quel ponte.

leggi anche
whatsapp
Serve cautela
Fake news e allarmismo sui social, l’appello dei carabinieri ai cittadini: “Chiamate sempre prima il 112”
Viadotto Sori
Allarme
“Viadotto Sori a rischio crollo”, dopo l’audio fake partono i controlli a tappeto del ministero