Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Atp, da dicembre collegamento linea 75 Recco-Genova in ‘full elettric’ foto

Più informazioni su

Genova. Dopo l’avvio della prima linea con bus ibrido tra Sestri Levante e Chiavari, inaugurata un paio di settimane fa, adesso per Atp Esercizio e per l’abbattimento delle emissioni inquinanti si fa un altro salto di qualità. Dai primi di dicembre il primo bus extraurbano totalmente elettrico entrerà in funzione sulla linea 75 tra Recco e Genova. Sarà la prima linea totalmente elettrica extraurbana della Liguria e si tratta di un nuovo passo verso una politica che punta a trasformare i collegamenti nel golfo Paradiso in senso sempre più green.

Grande soddisfazione viene espressa dal presidente di Atp Esercizio Enzo Sivori: «Con l’utilizzo dell’Iveco Heuliez GX 337 continua l’impegno green della nostra azienda e il levante, che ha nel suo patrimonio ambientale un punto di forza, sta diventando la nostra “palestra” per mezzi a basse emissioni o elettrici». Quella annunciata per Recco è una novità importantissima cui seguirà l’introduzione di un mini bus elettrico anche tra Recco e Camogli, la cui introduzione è già fissata per la settimana di Pasqua 2020. «Stiamo lavorando perché il golfo diventi “Paradiso dell’elettrico e dell’ambiente”.

Lo scorso febbraio avevamo fatto la prima corsa sperimentale e presentato il mezzo elettrico insieme al sindaco metropolitano Marco Bucci – dice Claudio Garbarino, consigliere delegato ai Trasporti per la Città Metropolitana – oggi manteniamo le promesse che avevamo fatto e la prima linea “full electric” diventa realtà. A questo modo siamo anche in perfetta linea con le previsioni del Pums, che per la mobilità sostenibile indica proprio l’adozione di mezzi elettrici». Il nuovo bus è Un Iveco Heuliez GX 337 Full Electric di ultima generazione. Un mezzo lungo 12 metri a zero emissioni. Il mezzo potrà trasportare a bordo 22 persone sedute e 82 in piedi, l’autonomia minima è di 240 chilometri e di 350 in condizioni ottimali per sole sei ore in termini di tempo di ricarica.

Per la cronaca lo stesso modello è stato acquistato un anno fa da Ratp, la società che gestisce i servizi di trasporto a Parigi. Il GX 337 Elec, è dotato di un motore elettrico e di batterie NMC agli ioni di litio da 360 KWh suddivise in 8 confezioni. Sei sono sistemate sul tetto e due nel portellone. Questo modello è progettato per essere utilizzato tutto il giorno, con la ricarica notturna in deposito in poche ore. Le batterie sono conformi allo standard europeo R100-2 (vibrazioni, urti, resistenza al fuoco).

Come spiegato da Roberto Rolandelli, direttore operativo di Atp: «La struttura del bus elettrico è realizzata in acciaio inossidabile e il corpo è realizzato in materiali compositi. Il telaio e il pavimento ricevono una protezione rafforzata. Gli autobus elettrici GX Elec sono dotati di un motore elettrico da 120/195 KW. Oltre che a Parigi l’autobus elettrico Iveco Heuliez GX 337 Elec è stato acquistato anche per Mulhouse e Orleans in Francia, e Trondheim in Norvegia». L’Iveco Heuliez GX 337 Elec si caratterizza anche per la sua struttura in acciaio inossidabile testata e approvata, per la protezione anticorrosiva (trattamento di cataforesi) e per la carrozzeria in materiale composito. All’interno invece il mezzo è equipaggiato con un’illuminazione a led economica e duratura.

«Credo che sia importante sottolineare il fatto che Iveco abbia scelto Atp come partner per la sperimentazione in Italia» – aggiunge l’altro dirigente di Atp, Andrea Geminiani. Per quanto riguarda il viaggio inaugurale del primo bus elettrico, al primo viaggio saranno presenti anche il sindaco metropolitano Marco Bucci, l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami, i due consiglieri delegati della Città Metropolitana Claudio Garbarino e Franco Senarega, oltre naturalmente il sindaco di Recco, Carlo Gandolfo.