Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Ad Albaro il festival delle espulsioni: tra Genova Quinto e Posillipo finisce 11-11 risultati

Il continuo botta e risposta non porta ad avere vinti né vincitori

Genova. Finisce in parità la sfida fra Iren Genova Quinto e Circolo Nautico Posillipo, valida per la decima giornata del campionato di Serie A1.

Una partita segnata dalle espulsioni e quindi dal gioco a uomo in più, condotta quasi sempre sui binari della parità. Prima ci avevano provato i padroni di casa a prendere il largo andando sul doppio vantaggio, poi la situazione si è replicata uguale in favore degli ospiti: alla fine è 11-11.

Apre le marcature Saccoia dopo 30″. Pareggia i conti Fracas, poi i locali passano a condurre con Tabbiani. Gianpaolo Di Martire sigla il 2-2 e sarà l’unico gol a uomini pari tra i sette del primo tempo. Va in rete Gitto, gli replica Saccoia; poi ancora Gitto a segno per il 4-3.

Nel secondo tempo Saccoia trasforma un rigore. Il Quinto si porta per la prima volta sul doppio vantaggio con i centri di Amelio e Guidi. Il Posillipo riagguanta la parità con le segnature di Mattiello e Saccoia. Bittarello riporta avanti i genovesi, ma i gol di Silvestri e Iodice ribaltano il risultato: 7-8 a metà gara.

Le due squadre, prive di Fracas e Massimo Di Martire espulsi nel secondo tempo, nella terza frazione rallentano in fase offensiva: si annotano solamente due reti, una per parte, ad opera di Silvestri e Bittarello.

Nel quarto tempo Gitto in superiorità pareggia: 9 a 9. Tabbiani firma il nuovo controsorpasso. Il Quinto resta in vantaggio per quasi quattro minuti, fin quando non impatta Marziali. Nell’ultimo minuto il gol di Lanfranco illude i napoletani; Guidi con l’uomo in più evita il peggio ai biancorossi.

È stata una partita caratterizzata dalla confusione – spiega il tecnico biancorosso Gabriele Luccianti -. Ci sono state più di quaranta espulsioni, si è vista una pallanuoto che non mi piace e questa situazione di caos alla fine secondo me ha portato più vantaggi al Posillipo che a noi. Sul finale abbiamo avuto un paio di occasioni nitide per andare sul più due, poi siamo stati raggiunti, superati e abbiamo inseguito noi il pareggio. È andata così, analizzeremo questa gara nel dettaglio e ci concentreremo sin da subito per il derby di sabato prossimo, sempre ad Albaro, con il Savona”.

Il tabellino:
Iren Genova Quinto – CN Posillipo 11-11
(Parziali: 4-3 3-5 1-1 3-2)
Iren Genova Quinto: P. Pellegrini, Gambacciani, A. Fracas 1, M. Mugnaini, A. Giorgetti, R. Lindhout, F. Gavazzi, M. Guidi 2, T. Tabbiani 2, L. Bittarello 2, M. Gitto 3, A. Amelio 1, Valle. All. Luccianti.
CN Posillipo: R. Spinelli, Iodice 1, M. Di Martire, A. Picca, G. Mattiello 1, J. Parrella, J. Lanfranco 1, L. Silvestri 2, G. Di Martire 1, A. Scalzone, L. Marziali 1, P. Saccoia 4, T. Negri. All. Brancaccio.
Arbitri: Paoletti e Zedda.
Note. Espulsi per gioco scorretto Fracas e M. Di Martire nel secondo tempo. Usciti per limite di falli Giorgetti, Mattiello, Parrella, Silvestri e Scalzone nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Genova Quinto 9 su 18, Posillipo 4 su 10 più 2 rigori segnati.

Foto di Paolo Zeggio