Un’altra beffa nel finale per l’Iren Genova Quinto: vince la Florentia 7-6 - Genova 24
Serie a1

Un’altra beffa nel finale per l’Iren Genova Quinto: vince la Florentia 7-6risultati

Gabriele Luccianti

Genova. Un’altra beffa nel finale, questa volta a quattro secondi dal suono della sirena: è quella che subisce l’Iren Genova Quinto in casa della Rari Nantes Florentia, che nella terza giornata riesce a imporsi 7-6.

Una gara poco spettacolare quella di Firenze, con lunghi tratti in cui le squadre hanno faticato ad andare a rete. Poi un finale decisamente più frizzante, tante polemiche per alcuni episodi, e un risultato deciso in extremis.

Il primo tempo è segnato da un gol per parte: apre le danze Turchini, gli risponde Tabbiani in superiorità. Nella seconda frazione i due portieri non subiscono reti.

Il terzo tempo si apre con un uno-due dei toscani, ad opera di Astarita. Gitto accorcia le distanze: 3-2.

Quarta frazione e tre reti in superiorità portano il risultato sul 4-4. Le realizzano, nell’ordine, Turchini, Lindhout e Giorgetti.

A 3’58” dalla fine Razzi riporta avanti i locali; trascorrono 23″ e pareggia Giorgetti. Nuovo vantaggio della Florentia con un gol di Astarita con l’uomo in più. I genovesi non riescono a reagire immediatamente, ma a 35″ dalla sirena rimediano con Fracas. A spegnere le chance degli ospiti arriva la rete di Coppoli a 4″ dalla fine.

“Sì, è l’ennesima beffa – dice mister Gabriele Luccianti -. Però nelle prime due gare avevo visto qualcosa di positivo sotto il profilo del gioco, c’era un po’ di confusione ma un’idea si intravedeva. Questa, invece, è la partita che abbiamo giocato peggio. Loro sono stati più lucidi con l’uomo in più: hanno avuto meno occasioni con l’espulsione del centroboa ma le hanno fatte valere di più. Ci sono state poi alcune decisioni arbitrali che certo non ci hanno aiutato, ma comunque è stata colpa nostra: avessimo fatto quello che c’era da fare non avremmo avuto nulla da recriminare. Invece abbiamo giocato male e quando questo succede la responsabilità è dell’allenatore, cioè mia. Abbiamo ancora alcuni problemi con le nuove regole, non riusciamo a beneficiarne e permane molta confusione: sabato sono stati fischiati sette rigori, oggi nessuno con situazioni analoghe”.

Si torna subito in vasca: sabato 26 ottobre alle ore 18 alle Piscine di Albaro arriva la Pallanuoto Trieste. “Una squadra forte, coperta in ogni ruolo. Dovremo riscattarci”, chiude Luccianti.

Il tabellino:
Rari Nantes Florentia – Iren Genova Quinto 7-6
(Parziali: 1-1, 0-0, 2-1, 4-4)
Rari Nantes Florentia: Cicali, Chemeri, Carnesecchi, Coppoli 1, Vannini, Lynde, F. Turchini 2, Dani, Razzi 1, Bini, Astarita 3, A. Di Fulvio, Sammarco. All. Tofani
Iren Genova Quinto: Pellegrini, Gambacciani, Fracas 1, Mugnaini, Giorgetti 2, Lindhout 1, Gavazzi, M. Guidi, Tabbiani 1, Bittarello, M. Gitto 1, Amelio, Valle. All. Luccianti
Arbitri: Scappini e Severo
Note. Usciti per limite di falli Lynde nel terzo tempo e Bini nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Florentia 2 su 5, Quinto 4 su 12.