Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

‘Sbarasso’ di San Quirico, Tursi a caccia di un nuovo spazio: 120 venditori al giorno, crescono i compratori

Entroa giugno 2020 i locali di via San Quirico dovranno essere abbandonati visto che l'edificio è stato venduto

Genova. Dovrà essere collocato altrove entro giugno 2020 lo Sbarasso della Superba, il progetto inventato da Tursi per porre fine al mercatino abusivo di via Turati, in un primo tempo spostato in corso Quadrio. Collocato negli spazi adiacenti al mercato dei fiori di San Quirico il suq regolare doveha festeggiato da poco il secondo compleanno.

“Siamo contenti di come sta andando il progetto – spiega l’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino – perché non solo ora di fatto la quota di ingresso pagata dai venditori finanza la cooperativa che supporta l’organizzazione, na anche perché via via sono aumentati i venditori anche italiani ed è cresciuta la qualità dei prodotti facendo aumentare anche i compratori”.

I venditori sono circa 120 al giorno – fanno sapere da Tursi con una percentuale di italiani (che in principio erano praticamente assenti) cresciuta del 15% nell’ultimo anno.

Ora però, dopo he Spim ha venduto la struttura a un’azienda che già ha sede in quell’edificio, urge che Tursi trovi una nuova collocazione: “Stiamo cercando uno spazio con caratteristiche simili – si limita a dire l’assessore – ma prima di fare ipotesi pubbliche vogliamo confrontarci con i municipi. L’importante a due anni dall’avvio del progetto è che i genovesi sappiano che non si tratta di un progetto da vedere come una servitù ma semmai come un valore aggiunto.