Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Sampdoria-Roma, finisce a reti bianche l’esordio di Ranieri risultati fotogallery

Più occasioni per la Sampdoria, ma alla fine il risultato non si schioda

Genova. Non festeggia con i tre punti il suo compleanno e l’esordio sulla panchina blucerchiata, ma Claudio Ranieri almeno ha mosso la classifica, dando alla sua squadra un certo equilibrio: Sampdoria-Roma finisce 0-0. Una partita avara di grandi emozioni, con la Roma, in totale emergenza a causa degli infortuni, che riesce a tirare in porta solo a dieci minuti dalla fine.

Primo tempo, vince la noia

Torna Murillo titolare dietro, Bertolacci, il nuovo acquisto subito in campo dal primo minuto.

Ranieri opta per il 4-4-2 con Quagliarella e Gabbiadini coppia d’attacco. Ekdal in panchina.

Si parte senza troppe fasi di studio e a farne le spese è Vieira, subito ammonito, per aver vistosamente trattenuto un incontenibile Zaniolo. Dopo 7 minuti Cristante accusa un problema muscolare ed è costretto a uscire, al suo posto Pastore.

La prima conclusione pericolosa è della Sampdoria: sugli sviluppi di un corner, rasoiata dalla distanza di Bereszynski non troppo lontana dal palo (9′).

Ancora Samp al 14′: cross di Rigoni, Quagliarella in scivolata non arriva per un soffio, Lopez blocca.

Tanti errori in fase di impostazione da parte della Sampdoria, che si complica la vita con passaggi fuori misura. Il risultato è che la partita risulta meno piacevole. La Roma dal canto suo, tenta di sorprendere la retroguardia blucerchiata con la vivacità di Zaniolo o i lanci lunghi per Kalinic. Il più pericoloso è proprio di Zaniolo al 21′, ma Audero ci mette una pezza in uscita.

L’impressione è comunque che la difesa a 4 sia più solida rispetto alle precedenti uscite.

Intanto nella Sud spunta lo striscione “Rojava libero“.

Il primo tempo scivola via senza troppi patemi. La Roma è costretta a sostituire Kalinic, infortunato, con Dzeko, reduce dall’operazione allo zigomo e quindi con tanto di maschera protettiva.

Secondo tempo, solo un’occasione per la Sampdoria

Nella ripresa il predominio territoriale della Roma aumenta. Ranieri butta nella mischia Depaoli per Rigoni e Bonazzoli per Gabbiadini.

La prima emozione arriva al 70′: Lopez è costretto al colpo di reni per deviare in angolo la conclusione di Depaoli.

Crampi per Bertolacci: meglio nel primo tempo che nel secondo e ci sta anche, visto che non giocava regolarmente da tempo; Ranieri è costretto a inserire Ekdal (73′).

Le conclusioni si concentrano tutte nel finale, con l squadre

La Roma si fa vedere dalle parti di Audero con Dzeko al 79′ ed è il primo tiro nello specchio della porta dei giallorossi: stop e tiro a giro dal cuore dell’area, troppo debole per impensierire l’estremo difensore blucerchiato. Passa un minuto e la Sampdoria ci prova con Quagliarella su sponda di Bonazzoli, ma il sinistro non è sufficientemente angolato e potente: Pau Lopez blocca.

In questa fase si vede come le ripartenze potrebbero aiutare i blucerchiati nel finale, una caratteristica tipica delle squadre di Ranieri. Tuttavia gli undici di casa sembrano molto provati dal punto di vista fisico.

Pastore ci prova dalla distanza, a salvare Audero è una deviazione impercettibile e decisiva in angolo, visto che la palla esce di meno di 10 centimetri (83′).

La Roma finisce la partita in 10: Kluivert stende Bonazzoli, per lui arriva il secondo cartellino giallo (85′). Lo stesso Bonazzoli spara sul primo palo all’89’ dove trova Lopez pronto alla respinta, ignorando i compagni al centro dell’area, piazzati in buona posizione.

Finisce con la squadra applaudita dalla Sud e il coro “vi vogliamo così”. Quando però Ferrero attraversa il campo per recarsi negli spogliatoi, viene pesantemente fischiato dai tifosi ancora allo stadio. Lui accenna un passo marziale e saluta stringendo in alto le mani.

Sampdoria-Roma 0-0

Sampdoria: Audero, Bereszynski, Murillo, Colley, Murru, Vieira, Bertolacci (73′ Ekdal), Jankto, Gabbiadini (65′ Bonazzoli), Rigoni (60′ Depaoli), Quagliarella.

A disposizione: Falcone, Augello, Chabot, Barreto, Ramirez, Caprari, Maroni, Ferrari, Leris.

Allenatore: Ranieri

Roma: Lopez, Spinazzola, Mancini, Smalling, Kolarov, Veretout, Cristante (8′ Pastore), Kluivert, Zaniolo, Florenzi (75′ Perotti), Kalinic (45’+2 Dzeko).

A disposizione: Fuzato, Mirante, Juan Jesus, Cetin, Santon, Fazio, Antonucci.

Allenatore: Campos (in sostituzione dello squalificato Fonseca)

Arbitro: Maresca di Napoli

Ammoniti: Vieira, Bertolacci, Bereszynski (S), Kluivert, Mancini, Perotti (R)

Espulso: all’86’ Kluivert

Spettatori: paganti 3.180, incasso euro 95.929, 17.031 abbonati, rateo 177.402.