Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regionali 2020, Liguria Popolare avverte Toti: “Siamo noi l’unica lista civica del centrodestra”

Presentato il coordinamento regionale, obiettivo abolire il listino e diventare il possibile ago della bilancia

Genova. “Siamo noi l’unica lista civica del centrodestra. Toti ha scelto di fondare un movimento politico, noi siamo pronti a dialogare coi cittadini che non si sentono rappresentati”. Liguria Popolare lancia un messaggio chiaro al governatore della Liguria e leader di ‘Cambiamo’ in vista delle prossime regionali: ci siamo anche noi e potremo essere determinanti.

Generica

La costola ligure di Maurizio Lupi, rappresentata in via Fieschi dall’ex Udc Andrea Costa e dall’ex M5s Gabriele Pisani, ha presentato oggi il nuovo coordinamento regionale. Oltre ai due consiglieri ci saranno Matteo Marcenaro per Savona, Antonio Bissolotti per Imperia e Ubaldo Borchi (ex Fratelli d’Italia) per Genova. “Faremo ovunque le nostre liste, siamo già a buon punto”, conferma lo spezzino Costa.

Nessun dubbio sullo schieramento: Liguria Popolare sosterrà Giovanni Toti insieme alla Lega, ancora da definire quale sarà la posizione di Forza Italia dopo lo strappo del presidente. Contro l’incognita dell’alleanza Pd-M5s, allora, l’area civica di Lupi potrebbe fare da ago della bilancia. L’ostacolo al momento è l’attuale sistema elettorale che prevede un listino dei ‘nominati’ consegnato alla coalizione vincitrice come premio di maggioranza. L’obiettivo di tutti – sulla carta – è eliminarlo e assegnare quei seggi in proporzione ai voti ottenuti.

“La riflessione vera è come ripartire i sei seggi per dare rappresentanza a tutti – spiega Costa – se ci fosse convergenza sulla nostra proposta sarebbe abolito. Non parliamo di riduzione di costi della politica”. Le altre proposte sono collegio unico regionale e tripla preferenza di genere. Spetterà alla commissione appositamente istituita trovare una proposta unica da presentare in consiglio con la convergenza di tutte le forze. Tutt’altro che facile.