Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima C: prove di fuga per Borzoli e San Cipriano risultati fotogallery

Le due squadre hanno un ruolino perfetto fino a qui con cinque vittorie consecutive

Quinta giornata di campionato in Prima categoria Girone C con due gare rinviate per l’allerta meteo (Cogoleto – Borgoratti e San Bernardino – Progetto Atletico), ma anche con una classifica che sembra parlare già in modo piuttosto chiaro. Borzoli e San Cipriano fanno decisamente il passo. Cinque vittorie su cinque per le due battistrada che sembrano avere un ritmo pericoloso in chiave playoff. 

I biancoazzurri superano la Nuova Oregina con un agile 3-0. Apre Bottino che devia una punizione alla mezzora. Raddoppia l’ex Rizqaoui su calcio di punizione nella ripresa e chiude la contesa Fili con un pallonetto da distanza siderale in piena zona Cesarini. Nuova Oregina ko e difesa del San Cipriano granitica: appena una rete subita in cinque partite.

Tre gol anche per il Borzoli che in casa contro la Vecchiaudace Campomorone va sotto su colpo di testa di Casanova al 22°. Alla mezzora pareggia la squadra gialloblù con un calcio di rigore che il “solito” Colella trasforma. Gara combattuta e al 53° De Vincenzo si esibisce in un tiro perfetto per estetica ed efficacia che infila Imbesi e ribalta il risultato. I campomoronesi non si arrendono soprattutto con Seminara che ha tre occasioni nitide, l’ultima delle quali viene frustrata dal palo del bravo Briola.  Ad un quarto d’ora dalla fine arriva il gol del definitivo ko ancora con Colella (ben 10 reti in 5 gare per lui) che riceve in mezzo e firma il 3-1 finale.

Nutrito gruppo di squadre all’inseguimento della coppia di testa con la Ruentes che trova tre punti in trasferta a spese della Calvarese. Sigla il vantaggio lampo Privino al 6° ed al 34° Soracase pareggia mandando al riposo le squadre sull’1-1. Decisivo il gol di Grilli nel secondo tempo che inguaia i biancorossi i quali restano nei bassifondi della classifica. 

Gioia agrodolce per la Campese che vince sul Prato, ma ora dovrà fare i conti con un terreno di gioco completamente invaso dal fango dopo le precipitazioni dei giorni scorsi. I draghetti comunque vincono grazie al rigore di Criscuolo al 20° e al timbro di Marchelli che la chiude a 10’ dalla fine. 

Perde il passo la Sampierdarenese che cede i tre punti ad una Riese arrembante e nuovamente in corsa. Al 20° il gol dei chiavaresi con Tiscornia che approfitta della difesa dormiente dei locali e insacca. Poco prima della pausa ecco il raddoppio di Cappelli che infila in contropiede una Sampierdarenese poco fluida ed impacciata. L’attaccante biancoazzurro salta anche Viola e deposita in rete.

Nel secondo tempo la Sampierdarenese si spinge timidamente avanti, Morani ci prova, ma non è pericoloso. Il gol arriverà all’89° con un gran tiro di Pili che colpisce il palo ed entra. Il gol sveglia i biancorossoneri che sfiorano il clamoroso pareggio ancora con Pili che ci prova da pochi passi, ma Riva risponde d’istinto e salva un vantaggio comunque giusto.

Vittoria esterna anche per la Pro Pontedecimo che si impone di misura sul Fegino in rimonta. Infatti i padroni di casa trovano il gol già al 7°, con un calcio di rigore di Becciu, ma si tratta di un fuoco di paglia perché nel secondo tempo parte la rimonta granata. La avvia al 60° Mazzarello che sfrutta un parapiglia nell’area del Fegino per insaccare sottomisura. Al 75° il gol del sorpasso arriva su corner che Paganucci gira in porta di testa.