Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Prima C: Borzoli e San Cipriano volano. Sampierdarenese cinica risultati fotogallery

Fa festa anche la Campese che si gode un Criscuolo in forma Champions. Primo punto per la Calvarese

Quattro giornate di campionato sono forse troppo poco per poter dire chi potrà lottare per la promozione in Prima Categoria Girone C, ma è certo che vogliono fare una parte da protagonisti il Borzoli ed il San Cipriano, ovvero le due capoliste che finora non hanno mancato un colpo.

I biancazzurri travolgono con un pokerissimo il Borgoratti in trasferta. Apre le danze al 20° Fili che insacca sottomisura. Al 40° gli arancioverdi facilitano il compito degli ospiti restando in dieci per un brutto intervento di Savona che finisce negli spogliatoi anzitempo. Al 45° Fili festeggia la sua doppietta mettendo al sicuro il parziale per il San Cipriano che al 47°cala il tris con un rigore trasformato da Bottino. Gara ormai compromessa per il Borgoratti che cerca di limitare i danni, ma deve incassare anche le reti di Villa all’80° e di Muratore con uno spettacolare colpo di testa in tuffo al 90°.

Vince con largo margine anche il Borzoli a Chiavari con una Riese che invece se la gioca alla pari a lungo, ma deve cedere alla superiorità avversaria. Primo tempo che scorre con l’unica vera emozione nel palo di Colella su punizione messa in mezzo da De Vincenzo. Al 47°, però l’attaccante ospite ha maggior fortuna con il tiro dal dischetto che sblocca la gara. Dieci minuti dopo arriva il raddoppio ancora su calcio di rigore che mette al sicuro il parziale. La Riese prova a riaprirla, ma si espone al contropiede del Borzoli che al 64° piazza il terzo gol con De Vincenzo. Il gol dei chiavaresi arriverà all’85° con il colpo di testa di Sanguineti. Una rete che illude i biancazzurri che al 90° devono patire anche il poker, ovvero la tripletta di Colella.

Goleada anche a Campo Ligure per i padroni di casa che stendono il Cogoleto, unica squadra rimasta ancora ferma al palo. Gol immediato su corner per Cenname che su corner anticipa tutti e batte Nucci. Il Cogoleto prova a rimetterla in piedi, ma al 37° si fa trovare scoperta e Criscuolo in contropiede firma il 2-0. Nel secondo tempo la partita si chiude sostanzialmente dopo pochi minuti visto che un calcio di rigore ancora di Criscuolo consente ai verdiblù di andare sul 3-0. Il bomber locale poi sale in cattedra e trova altre due reti, una su punizione e l’altra con un’altro contropiede letale. Poker personale e “manita” per la Campese che sale a quota 6 punti.

Stesso bilancio fra vittorie e sconfitte della Vecchiaudace Campomorone che si impone sul Fegino per 3-0. Apre Casanova al 41°, poi nella ripresa Lena allunga intorno all’ora di gioco e Seminara mette la ciliegina nel finale con il tris che condanna il Fegino alla prima sconfitta di stagione.

Una sola rete invece fra Ruentes e Sampierdarenese consente ai lupi di mettersi alle spalle della coppia di testa. Partita molto equilibrata fra due squadre che sicuramente ambiscono a un ruolo da protagonista. Nel primo tempo ci si affida molto ai tiri dalla distanza. Al 45° occasione Ruentes con il tiro di Grilli che si stampa sul palo. Nella ripresa i rapallesi spingono forte e sembrano poter fare propria la gara. Viola salva due volte su Privino, ma il gol sembra nell’aria. Invece gli ospiti trovano un inaspettato gol su punizione di Morani che beffa Bussanich e decide la gara. Sampierdarenese cinica e vittoriosa.

Pareggio fra Progetto Atletico e Prato con un botta e risposta a breve distanza. Rete dei rossoneri al 25° con Angotti che lascia partire un tiro teso che si infila sotto la traversa. Cinque minuti dopo Arrache scatta sul filo dell’offside, si presenta davanti a Cellerino e lo batte fra le proteste degli ospiti che reclamavano un fuorigioco. Il punteggio non cambierà più ed il Prato conserva l’imbattibilità. 

Manca ancora la vittoria al San Bernardino che non riesce a sbloccarsi neanche a Pontedecimo. La Pro torna a godersi i gol di Pasti che la sblocca al 40° con un’azione tutta frutto di una sua iniziativa. L’attaccante granata ruba palla ad un avversario e insacca. Al 46° raddoppiano i padroni di casa ancora con Pasti protagonista, stavolta come assist-man: palla al centro per Bui che al volo fulmina Meneghel. Nel secondo tempo i neroverdi spingono per cercare di rientrare in gara e al 67° Guerra con un diagonale infila Checchucci, ma una decina di minuti dopo Mazzarello svetta su una punizione messa in mezzo e spegne le speranze ospiti.

Termina invece senza reti Nuova Oregina – Calvarese. Biancoblù che salgono comunque al quarto posto, mentre per i biancorossi è il primo punto della stagione.