Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo impianto di Scarpino, pubblicata gara per project financing: c’è Iren nel futuro di Amiu

La concessione avrà 25 anni di durata, il valore dell'investimento è stimato in oltre 42 milioni

Più informazioni su

Genova. Altro passo avanti fondamentale nel processo che porterà all’affidamento in project financing del futuro impianto Tmb – trattamento meccanico biologico – dei rifiuti urbani nel sito di Scarpino a Genova. Sull’albo pretorio del Comune di Genova è stato pubblicato oggi il bando di gara per la concessione. Per partecipare c’è tempo fino al 13 novembre.

L’impianto sarà con tutta probabilità progettato, realizzato e gestito da Iren per conto di Amiu. L’azienda multiutility aveva già preventivato di vincere questa partita inserendo la costruzione nel proprio piano industriale.

La gara, che prevede un diritto di prelazione a favore del promotore, sarà da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

L’importo stimato dell’investimento è stabilito in 41 milioni e 300 mila euro. Il valore della concessione è stato calcolato in 342 milioni euro e la durata della stessa concessione sarà di 25 anni. L’aggiudicatario, dopo l’aggiudicazione potrà costituire un apposita società, con capitale minimo non inferiore ad un ventesimo dell’investimento (quindi 3 milioni).

L’impresa aggiudicataria provvederà a stipulare il contratto conseguente al presente appalto con Amiu e il rapporto contrattuale intercorrerà in via esclusiva con la società stessa, non essendo prevista alcuna forma di responsabilità solidale, tra l’impresa aggiudicataria e rispettivamente il Comune di Genova e la partecipata.