Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nuovo Galliera, appalto entro settembre 2020. Al via conferenza dei servizi

Toti: "Sono ottimista, prima pietra nei primi mesi del 2020"

Più informazioni su

Genova. Si aprirà in Comune nei primi giorni di novembre la conferenza dei servizi che darà il via libera al progetto definitivo per la realizzazione del nuovo ospedale Galliera di Genova.

Il consiglio di amministrazione del nosocomio ha preso atto delle ultime modifiche del progetto con la conferma dei 404 posti letto, l’aumento dei parcheggi, il potenziamento degli spazi verdi e qualche accorgimento tecnico dal punto di vista impiantistico.

Leggermente cresciuti i costi, ma la cifra che verrà messa a bando sarà comunque inferiore a 160 milioni. “La conferenza dei servizi per il nuovo ospedale sarà aperta dal Comune nei prossimi giorni- conferma il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti- contiamo che la prima pietra di questo cantiere si metta nel corso del 2020. Anzi, io che sono ottimista, direi in uno dei primi mesi del 2020”. Qualche mese di ritardo rispetto al cronoprogramma iniziale che prevedeva l’assegnazione dei lavori entro la fine del 2019 e l’inaugurazione della nuova struttura nel 2023. La conferenza dei servizi avrà 90 giorni di tempo per esprimersi.

“Tra gennaio e febbraio contiamo di pubblicare il bando per il general contractor che dovrà fare progetto esecutivo e lavori- spiega il direttore generale del Galliera, Adriano Lagostena- a fine estate dovremmo essere in grado di consegnare il cantiere”. Taglio del nastro tra fine 2024 e inizio 2025. “Se l’appalto si chiude entro settembre del prossimo anno- conferma il vicepresidente dell’ospedale, Giuseppe Zampini- contiamo di aprire i cantieri da subito. Può darsi che qualche intervento preliminare si possa fare anche nel primo semestre del 2020”