Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Maltempo, Liguria senza pace: in arrivo “perturbazione violenta ma veloce” previsioni

Possibile nuova allerta meteo, si attende il bollettino Arpal. Disagi ferrovie, Toti attacca: "Trenitalia si organizzi di più e meglio"

Genova. Il sole e le temperature primaverili non devono ingannare. L’ondata di maltempo in Liguria non è finita ed è in arrivo una nuova allerta meteo sulle zone già colpite dai nubifragi, come anticipato ai sindaci della valle Stura ieri sera in riunione col capo nazionale della protezione civile Angelo Borrelli. La certezza si avrà nel prossimo bollettino emanato da Arpal intorno alle 13.

“Per il momento ci attendiamo una perturbazione violenta ma più veloce di quella che abbiamo avuto. Comunque è necessaria prudenza finché non si sarà stabilizzata l’ondata di turbolenza”, ha detto il presidente ligure Giovanni Toti.

Al momento ci sono ancora 65 persone sfollate a causa delle frane che interrompono molte strade secondarie. Si lavora senza sosta per liberarle, sapendo che potrebbe arrivare un’altra batosta. “Siamo mobilitati da ieri, già oggi ci sono i nostri tecnici della difesa suolo per aiutare i sindaci nella progettazione delle somme urgenze – ha detto ancora Toti –. I cittadini oggi sono ospitati dalla pubblica amministrazione, poi arriveranno i contributi per l’autonoma sistemazione. Ieri abbiamo firmato lo stato di emergenza già concordato col capo della protezione civile Borelli. Ci auguriamo nelle prossime ore di avere un minimo di fiato”.

Intanto la ferrovia Genova-Ovada-Acqui Terme è ancora fuori uso e da parte dei sindaci cresce il malumore per i servizi bus sostitutivi che costringono gli abitanti a raggiungere Ovada, in Piemonte, per poter andare a Genova. “La linea dovrebbe riaprire in giornata – ha spiegato Toti -. I servizi sostitutivi non possono operare in quel tratto perché i tecnici di Anas stanno ancora lavorando al disgaggio delle frane sospese. Di certo Trenitalia deve organizzarsi di più e meglio in giornate di grande difficoltà, perché i cittadini in caso di necessità abbiano una situazione più agevole e certa”.

Nelle prossime ore, ha spiegato il sindaco di Campo Ligure Gianni Oliveri, dovrebbe riaprire a senso unico alternato la SP456 del Turchino che collega il paese al comune confinante di Masone dove è presente il casello autostradale della A26 più vicino. Considerate le numerose criticità, oggi a Campo Ligure e Rossiglione le scuole sono ancora chiuse.