Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Le campionesse d’Italia dell’Orizzonte non lasciano scampo al Rapallo: 12 a 8 risultati

Passivo che si allarga nel terzo tempo, nel quale le gialloblù non trovano la rete

Rapallo. Non riesce l’impresa al Rapallo, ieri pomeriggio impegnato nella difficile trasferta contro L’Ekipe Orizzonte. Alla Scuderi di Catania le gialloblù sono incappate in una sconfitta, tenendo testa alle campionesse d’Italia in carica, e nuovamente in lizza per il titolo, per la prima metà della partita nonostante la partenza in salita.

L’Orizzonte si porta subito sul più 3 con una doppietta di Garibotti ed un gol di Palmieri. Il Rapallo, così come sabato scorso contro la Roma, si rimette in carreggiata recuperando parte del distacco con le reti di Gagliardi e Colletta; nel mezzo c’è un rigore fallito da Kuzina. La prima frazione si chiude con un botta e risposta: nuovo vantaggio locale ad opera di Aiello, impatta Gagliardi: 4-3.

Nella seconda frazione, dopo 40″, va in gol Palmieri. A 4’08” Emmolo realizza il 6-3. Bujka su rigore e Gagliardi riportano il Rapallo sul meno 1. Falconi para un rigore a Garibotti e Aiello va a segno.

Al cambio vasca il tabellone segna 7-5, è un momento cruciale del match: le padrone di casa prendono campo e chiudono il tempo con un parziale di 2 a 0: prima Garibotti colpisce la traversa dai cinque metri, poi vanno a bersaglio Emmolo e Marletta. Nel frattempo Zanetta e Gitto sono uscite per tre falli, così come Gagliardi per un lieve infortunio.

Le catanesi si portano sul più 6 con le segnature di Marletta e Palmieri: partita finita. Bujka va in gol su rigore, Falconi ne para uno ad Aiello. C’è ancora tempo per la doppietta di Marcialis, intervallata da un gol di Palmieri.

Il commento del coach Luca Antonucci:Dobbiamo assolutamente lavorare sull’approccio alla partita, siamo andati sul 3 a 0 senza recare alcun impedimento alle avversarie. Poi ci siamo riprese iniziando a giocare, ma questo comporta un dispendio di energie superiore. Siamo rimaste in partita fino al terzo tempo, poi è arrivata l’uscita di Gaia Gagliardi, che ha rimediato un piccolo graffio a lato di un occhio ma il medico non ha dato l’ok al suo rientro in campo, cosa che non ho ben capito. Altre due uscite per limite di falli hanno compromesso ulteriormente la nostra situazione per assenza di cambi. C’è ancora tanto da lavorare, ora però arriveranno partite più alla nostra portata e dobbiamo iniziare a fare punti“.

Il tabellino:
L’Ekipe Orizzonte – Rapallo Pallanuoto 12-8
(Parziali: 4-3, 3-2, 2-0, 3-3)
L’Ekipe Orizzonte: Gorlero, Ioannou, Garibotti 2, Viacava, Aiello 2, Spampinato, Palmieri 4, Marletta 2, Emmolo 2, M. Giuffrida, Riccioli, Santapaola, Condorelli. All. Miceli
Rapallo Pallanuoto: Falconi, Zanetta, Gitto, Giustini, Marcialis 2, Gagliardi 3, Kuzina, D’Amico, Colletta 1, Bujka 2, Foresta, Cò, Bianco. All. Antonucci
Note. Uscite per limite di falli Zanetta e Gitto nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Orizzonte 2 su 8 più 4 rigori di cui 3 falliti, Rapallo 1 su 7 più 4 rigori di cui 1 fallito.