Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lago del Brugneto, 500 mila euro per valorizzazione turistica: si potrà navigare e pescare

L'idea era già stato presentata nel 2017, poi nessuna news. L'unica notizia è stata quella del ritrovamento di scarichi fognari abusivi

Più informazioni su

Genova. È stato presentato questa mattina in Regione Liguria il progetto di riqualifica e valorizzazione ambientale del Lago di Brugneto. Ad annunciarlo l’assessore ai parchi e alla biodiversità Stefano Mai, l’assessore all’Ambiente Giacomo Raul Giampedrone, l’assessore allo Sport Ilaria Cavo, il presidente del Parco regionale dell’Antola Daniela Segale, il consigliere delegato di Città Metropolitana Claudio Garbarino, Giovanni Gnocchi di IREN e il presidente regionale Coni Liguria, Antonio Micillo.

Alla presentazione del progetto è seguita la firma del protocollo d’intesa per l’avvio dei lavori che, con interventi per circa 500mila euro, riguarderanno la messa in sicurezza dei sentieri limitrofi al lago, la creazione di una passeggiata lungo gli argini, l’istituzione di un museo naturale e l’allestimento delle strutture sportive necessarie all’avvio delle attività di navigazione controllata del lago e di pesca sportiva.

In realtà un progetto simile, dal nome di AcquaWorld era stato già presentato in pompa magna a maggio del 2017, in piena campagna elettorale per le comunali genovesi, ma di quell’idea poi non si ebbero più aggiornamenti.

L’unica novità arrivata in questi anni è stata la scoperta da parte dei carabinieri forestali di alcuni scarichi fognari irregolari che finivano nell’invaso artificiale, causati dalla mai entrata in funzione del depuratore costruito e mai collaudato da Città Metropolitana. Quello degli sprechi di denaro pubblico, difatti, è uno degli sport outdoor e non più diffusi del paese.