Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

In consiglio comunale a Genova nasce il gruppo di Cambiamo, ma in Regione il partito di Toti potrebbe restare teoria

Genova. In consiglio comunale a Genova sta per nascere, probabilmente già durante la seduta di domani pomeriggio, il gruppo di Cambiamo, il nuovo partito fondato da Giovanni Toti. Che, come riporta l’agenzia di stampa Dire, potrebbe anche fare un passaggio per “salutare” la nuova squadra a Tursi.

Il gruppo Cambiamo includerà tre consiglieri, tutti “scippati” a Forza Italia e tutti con deleghe ricevute dal sindaco Marco Bucci. Il nuovo capogruppo sarà Mario Baroni, consigliere delegato al Patrimonio. Poi ci saranno l’ormai ex coordinatrice metropolitana del partito di Silvio Berlusconi, Lilli Lauro, con delega comunale ai rapporti istituzionali, e il consigliere delegato allo Sport, Stefano Anzalone.

Tra i banchi azzurri resteranno solamente due consiglieri: il capogruppo Mario Mascia e il vicepresidente del consiglio comunale, Guido Grillo. Sempre domani dovrebbe ufficializzarsi anche il passaggio di Stefano Costa da Vince Genova, la civica del sindaco, a Fratelli d’Italia. Costa lascia il posto di capogruppo a Marta Brusoni.

La nascita di un gruppo di Cambiamo è invece più complicata in consiglio regionale Qui, una lista totiana, frutto delle regionali del 2015 esiste già, con capogruppo la stessa Lilli Lauro. A lei, dovrebbe unirsi l’attuale capogruppo di Forza Italia, Angelo Vaccarezza, e l’assessore regionale Marco Scajola. Ma non e’ detto che la partita riesca a chiudersi entro fine legislatura.

Sempre secondo indiscrezioni riportate dall’agenzia Dire, infatti, non sarebbe così semplice mettere d’accordo Lauro e Vaccarezza su chi dovrebbe ricoprire il ruolo di capogruppo. Inoltre, con il budget di due gruppi consiliari a disposizione, sarebbe più agevole organizzare eventi per i primi mesi del prossimo anno, quando la campagna elettorale si scalderà davvero. Ma l’ostacolo piu’ grosso, dicono i maligni, sarebbe un altro.

Nello staff di Lauro, riporta la Dire, c’è Roberto Dotta, fedelissimo di Sandro Biasotti, coordinatore regionale di Forza Italia. Se Lauro dovesse formalmente passare a Cambiamo! anche in Regione, per lui sarebbe più complicato mantenere il posto.