Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Sestri torna a vincere, crisi Molassana risultati

Corsari primi insieme all’Imperia. Rossoazzurri al quarto ko consecutivo. Il Campomorone ferma la Genova Calcio

Quinto turno di campionato in Eccellenza, una giornata che vede finalmente tutte le squadre essere tornate in parità per quanto riguarda gli incontri disputati. Dopo l’inaspettato ko dell’infrasettimanale, torna a vincere il Sestri Levante che mantiene così la vetta della classifica in compagnia dell’Imperia. Al “Sivori” finisce 2-0 sull’Athletic Club Liberi grazie ai gol di Cirrincione al 46°, tiro preciso a fil di palo e di Capo che da due passi può infilare la porta di Bartoletti. Pessimo avvio di stagione per i gialloneroverdi che restano ultimi con un punto in cinque gare.

Vince con medesimo risultato anche l’Imperia che quindi sale con i corsari a quota 12 punti grazie allo 0-2 ottenuto a Genova contro il Baiardo. Primo tempo equilibrato con occasioni da una parte e dall’altra. Al 64° l’episodio che cambia la gara perché Digno viene espulso per un fallo su Capra lasciando i locali in dieci. All’80° la pressione e l’uomo in più dei ponentini si fanno concreti perché Ambrosini sfrutta una dormita difensiva dei neroverdi e su corner svetta di testa per il vantaggio imperiese. Gli ospiti poi trovano il raddoppio in pieno recupero con Giglio. Buon Baiardo che, però fatica ad essere incisivo in attacco.

Solo un pari per la Genova Calcio fermata sullo 0-0 dal Campomorone Sant’Olcese in una gara in cui le squadre si aggiudicano, per occasioni e gioco, un tempo a testa. Ne approfitta così l’Albenga che travolge il Rapallo Rivarolese e balza al terzo posto solitario ad un solo punto dalla coppia di testa. Bianconeri subito all’attacco con il palo di De Simone all’8° al quale fa seguito un minuto più tardi, il gol del vantaggio di Marquez. Il sudamericano trova il gol del raddoppio al 22°. L’unico a non arrendersi fra i ruentini è Bertuccelli che ci prova su punizione, ma Bambino dice no. Al 46° Di Salvatore mette i titoli di coda alla gara con il tris. Nel secondo tempo il Rapallo perde le speranze quasi subito perché un rigore di Costantini mette il poker per gli ingauni. Nel finale anche la beffa per gli ospiti con Bertuccelli che potrebbe accorciare dagli 11 metri, ma Bambino vola e para.

Secondo ko per il Busalla che viene rimontato e sconfitto dall’Ospedaletti fra le mura amiche. Vantaggio meritato dei biancoblù con Rossi che al 20° prende palla e la mette sotto l’incrocio. I genovesi falliscono il raddoppio con Minutoli poco dopo, e al 48° Carlucci respinge corto un tiro Mamone, sulla palla si avventa Galiera che la insacca da due passi. La giornata negativa per i busallesi si completa al 62° con Carlucci che buca un tiro di Allegro e consente all’Ospedaletti di trovare il gol del decisivo 1-2. 

Manca ancora la vittoria al Finale, che comunque muove seppur di poco la classifica trovando il terzo pareggio su cinque gare, contro il Rivasamba. Gara in salita per i giallorossi che al 41° subiscono il colpo di testa di Monteverde da due passi per lo 0-1 sestrino. Il rosso rimediato da Ferrara in apertura di secondo tempo non farebbe ben sperare, ma i savonesi spingono e non mollano la presa e all’86° Vittori timbra un gol importante con l’1-1 definitivo.

Pari anche nel derby fra Pietra Ligure e Cairese, con i gialloblù che sprecano l’occasionissima di portare via il banco completo quando Di Martino si fa parare un calcio di rigore da Alberico a 5’ dalla fine. Pietra che ottiene il secondo punto stagionale, ma conferma una grave difficoltà nel rendersi pericoloso in fase offensiva. Cairese ancora imbattuta. 

Prima vittoria che finalmente arriva per l’Alassio dopo un avvio non proprio sfavillante di campionato è in fase positiva da tre turni. Con il Molassana decide Campagna che al 50° trova la zampata che fa fare un bel passo in avanti ai gialloneri. Molassana che invece dopo la vittoria della prima giornata non riesce più a fare punti.