Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Il Bogliasco patisce la prima: Verona passa alla Vassallo risultati

Le biancazzurre incassano uno 0-4 iniziale, rientrano fino al 5 pari ma poi cedono con 4 gol di scarto

Bogliasco. Inizia con un passo falso interno il campionato del Bogliasco. Alla Vassallo, nel primo turno della Serie A1 femminile, il CSS Verona passa 11-7 al termine di una gara condotta sempre in vantaggio e ipotecata già nel primo tempo e mezzo grazie al micidiale 4-0 messo a referto da Prandini e compagne.

Scottate dalla falsa partenza le ragazze allenate da Sinatra si scuotono a metà della seconda ripresa, trascinate da una superba Giulia Millo. È proprio il neocapitano biancazzurro a violare per prima la porta di Nigro, ripetendosi poco dopo con la rete che dimezza lo svantaggio. Nel mezzo Carlotta Malara mura il rigore di Alogbo, riaccendendo le speranze delle levantine che arrivano all’intervallo lungo sotto di un solo gol grazie alla doppia segnatura realizzata in meno di 30 secondi da Sonia Criscuolo.

La rimonta ligure viene completata all’inizio del terzo quarto dalla bella girata di Emanuela Mori che per la prima volta in partita riporta Bogliasco sulla linea di galleggiamento. Purtroppo per lei e le sue compagne la luce delle padrone di casa si spegne però proprio in quell’instante. Verona riprende in mano il timone e con tre reti in rapida sequenza rimette la testa avanti, rendendo quasi inutile il rigore trasformato con freddezza da Millo.

Nell’ultimo tempo le ospiti abbassano i ritmi e gestiscono il punteggio trovando altre tre realizzazioni e subendo soltanto l’acuto della californiana Rachel Whitelegge che bagna l’esordio nel nostro campionato con il suo primo gol europeo.

“Peccato – commenta amaro coach Mario Sinatra -. Abbiamo patito la prima. Siamo entrate in vasca agitate e poco lucide. Abbiamo messo in acqua tanta intensità ma evidentemente dobbiamo lavorare di più sulla qualità. Ci sono stati troppi errori, sia in attacco che in difesa. Loro hanno più esperienza e l’hanno fatto pesare, meritandosi la vittoria. Noi però abbiamo sbagliato troppo, disunendoci soprattutto all’inizio quando non dovevamo. Diciamo che ora spunti su cui lavorare ce ne sono fin troppi. Credo se non altro che il pubblico si sia divertito. E questa è comunque una piccola soddisfazione”.

Il tabellino:
Bogliasco 1951 – CSS Verona 7-11
(Parziali: 0-3 4-2 2-3 1-3)
Bogliasco 1951: Malara, T. Cocchiere, Carpaneto, Cuzzupè, Mauceri, G. Millo 3, Santinelli, Rogondino, Mori 1, C. Criscuolo, Whitelegge 1, S. Criscuolo 2, E. Falconi. All. Sinatra
CSS Verona: Nigro, Bartolini 1, Peroni, Sbruzzi, Borg 1, Alogbo 3, Braga 1, Perna 1, Marchetti 1, Prandini, Esposito 2, Carotenuto 1, Gabusi. All. Zaccaria
Arbitri: Colombo e Romolini
Note. Uscita per limite di falli Carotenuto nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 3 su 12 più 1 rigore segnato. Verona 4 su 7 più 1 rigore fallito.