Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Festa della protezione civile, parte da Genova la campagna “Io non rischio”

Toti: "Orgoglioso della nostra 'macchina'". Bucci: "Occasione di confronto"

Genova. È un riconoscimento importante quello arrivato a Genova e alla Liguria dalla scelta della Protezione Civile Nazionale di aprire, proprio nel capoluogo ligure, la campagna nazionale ‘Io non rischio’ con il coinvolgimento di tantissimi volontari sui 6 mila appartenenti alla protezione civile regionale che hanno fatto conoscere i vari moduli della colonna mobile regionale allestita in piazza de Ferrari e l’attività svolta.

“Siamo orgogliosi del percorso che abbiamo fatto – ha detto il governatore ligure Giovanni Toti -: dalle prime firme con il dipartimento nazionale della Protezione Civile con il quale abbiamo riorganizzato questo settore, al rinnovo della colonna mobile fino all’ultima iniziativa dello scorso anno con la presentazione dei corsi nelle scuole. Credo che in Liguria si sia lavorato tanto, bene e in grande armonia e coordinamento con tutta la filiera. I risultati sono la prova che il sistema funziona se ci si mettono impegno, determinazione e risorse”. Un orgoglio, quindi, quello di avere scelto Genova come prima tappa del percorso itinerante della Protezione Civile.

“Abbiamo dato un sacco di lavoro da fare alla Protezione civile – ricorda il sindaco di Genova, Marco Bucci – ma siamo contenti che la nostra protezione civile sia una delle migliori in Italia, che è una delle migliori del mondo”. Un bel segnale ma anche un’occasione di confronto tra la struttura regionale e quella nazionale. “Al capo dipartimento abbiamo spiegato che cosa rappresentano i 3 milioni di investimento nella nuova colonna mobile – sottolinea l’assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone – e abbiamo parlato anche degli obiettivi futuri, come quelli legati al sistema di allerta”.